Tu sei qui
Home > ARTE E CULTURA > Arte in > BARONI: L’ALCHIMISTA CHE FA VOLARE IL FERRO

BARONI: L’ALCHIMISTA CHE FA VOLARE IL FERRO

baroni dentroCASA agosto 2016

Vis à vis con l’artista Carlo Baroni

Perché il maiale non è azzurro?!…
Bianca lo chiese a suo padre quando vide per la prima volta un maiale vero, non azzurro come quello del libro di fiabe che Carlo le aveva più volte letto per traghettarla nel mondo onirico, dove tutto rimane possibile anche per gli adulti che si diviene, dimentichi del fanciullo che c’è in noi. Non è il caso di Carlo Baroni, artista scultore di mondi onirici che nella leggerezza fanciullesca affonda le proprie radici creative. Baroni ha, voilà!, la capacità non comune di far volare il ferro, sì. Col filo di ferro sa in-tessere arte con levità da alchimista. L’ho visto ricamare un abito da fiaba che induceva in ogni donna il desiderio di sentirsi principessa seppur di ferro vestita e, in ogni uomo, se non proprio principe, d’almeno accendergli una parte di cuore d’azzurro, quand’anche maiale restasse. Carlo accende di poesia i materiali più poveri. Arricchisce loro e noi che li guardiamo.

baroni dentroCASA agosto 2016

Riassume universi colorati di pianeti e città verticali cambiando le prospettive del tuo sguardo e gli angoli delle tue labbra in un sorriso fanciullesco che non sapevi più in quale tasca avevi infilato ed eccolo lì, a specchiarsi nelle sue ceramiche argillose. Terracotte fantasiose. Pensiero ludico che si fa materia multiforme. Baroni da Brescia è partito, a Bologna ha vissuto, in nord Europa e America Latina ha latitato nelle sue ricerche di uomo libero ma non spensierato. E cerca cerca, è a Pralboino che ha raccolto una casa sul ciglio di un fiume, in bilico tra le province di Brescia, Cremona e Mantova. Con la bacchetta magica che gli è in dote ha creato il B&B Baroni: oasi scandita dalle stagioni che s’alternano con la lentezza del fiume, fuori, e dal tempo sospeso delle sue opere che, dentro, ne impreziosiscono il soggiorno. E, ora che ci penso… Carlo ha occhi azzurrissimi. Forse per questo sua figlia Bianca l’aveva visto azzurro, il maiale: lo guardava rispecchiato nei suoi occhi…
Se vuoi, lo puoi contattare sui siti bebbaroni.it o myhomegallery.it.

fabio bix

bix logo

Fabio Bix
fabiobix.it

myhomegallery.org

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Articoli Simili

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Ricevi in anteprima tutte le nostre novità.


You have Successfully Subscribed!