Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > VILLE GALLEGGIANTI > CRN PRESENTA M/Y 55 METRI “ATLANTE”

CRN PRESENTA M/Y 55 METRI “ATLANTE”

M/Y 55 Metri ATLANTE DENTROCASA AGOSTO 2017

Scelte sperimentali e di avanguardia, personalità stilistica unica per il nuovo yacht del Cantiere CRN.

CRN, parte del Gruppo Ferretti specializzata nella costruzione di megayacht completamente custom, in acciaio e alluminio da 45 a 100 metri, ha presentato in anteprima internazionale al Monaco Yacht Show M/Y Atlante, il nuovo gioiello di 55 metri realizzato dal Cantiere di Ancona.

Il superyacht è il risultato dell’eccellente lavoro dell’ufficio Tecnico CRN, che ha seguito la progettazione navale, in collaborazione con lo Studio Nuvolari Lenard, che ha curato le linee esterne, e con lo Studio Gilles & Boissier Interior Design che ha sviluppato il design degli interni. M/Y Atlante è un 55 m di lunghezza e 11 m di larghezza, caratterizzato da un’identità stilistica molto forte, che riprende stilemi propri delle imbarcazioni militari. Forme squadrate, linee spigolose e soluzioni innovative, cura minuziosa del dettaglio stilistico ed estetico degli interni: sono questi i tratti distintivi di Atlante, che si sviluppa su 4 ponti.

Oltre alla Suite armatoriale Atlante ha 4 cabine VIP per un totale di 12 ospiti a bordo, a cui si aggiungono 13 membri dell’equipaggio. Interpretando al meglio le esigenze dell’Armatore, che ha esplicitamente richiesto uno yacht dalla forte impronta maschile, ispirato da una icona sportiva e intramontabile dell’industria automotive, CRN ha realizzato un’imbarcazione “di rottura”. Molte le peculiarità stilistiche richieste, come gli innovativi corrimano in acciaio lucido dalla forma trapezoidale, che ricordano le sfaccettature di un diamante e creano suggestivi giochi di luce in abbinamento anche a tutti gli elementi di rifinitura in metallo, acciaio lucido e ottone brunito.

Un’altra tendenza generale espressamente voluta dall’Armatore è quella di avere un’imbarcazione dagli spazi “liberi”: ecco quindi soluzioni volte a nascondere gli ormeggi e gli equipaggiamenti di sicurezza in vani e nicchie funzionali integrati esteticamente nel design dello yacht. Gli interni sono completamente orientati all’intimismo e alla privacy, tendenza confermata anche dai giochi cromatici che dominano gli spazi: i colori scuri dello scafo e della sovrastruttura si ritrovano anche negli interni, dove le diverse gradazioni del marmo di Carrara e Verona – dai colori più chiari ai più scuri passando per lo screziato – si combinano bene con le tonalità del rovere fumé sapientemente miscelato di volta in volta, con abete spazzolato, con rovere nero e larice.

Primo elemento caratteristico di Atlante è l’ingresso a bordo. L’accesso principale avviene direttamente nel ponte inferiore dal beach club,  una grande area attrezzata per gli ospiti dalle essenze in teak e abete spazzolato chiaro, attrezzato con solarium, prendisole e tavoli custom- made. La zona è completata da due aree simmetriche che si aprono sul mare, ciascuna con il proprio balcony.

Nel ponte inferiore si trovano le 4 cabine ospiti collegate direttamente con il ponte principale, diverse nel lay-out ma caratterizzate dallo stesso gioco delle essenze e poi divani e tavoli completamente custom così come le lampade dalle varie fogge, realizzate dalla ditta francesce Pouenat, tutto disegnato dallo studio Gilles&Boissier.

Nell’area prodiera del ponte inferiore si trova la zona dedicata all’equipaggio cui si accede attraverso una scala dal ponte principale, direttamente alla dinette munita di un proprio accesso per l’imbarco viveri, attraverso un portellone a sinistra nave. Dalla parte opposta alla dinette troviamo la cabina del comandante e, oltre quest’area, le 6 cabine per la crew.

Il ponte principale è un concentrato di innovazioni stilistiche e progettuali senza eguali: un’area polivalente che da tecnica si trasforma in living, zona conviviale da giorno e prolungamento naturale del beach club, oppure un’ampia e confortevole sala cinema o ancora, in un’ampia area party. La soluzione innovativa della poppa chiusa prevede l’accesso al mare tramite i due portelloni laterali, che si aprono dal basso verso l’alto per la discesa in acqua dei tender. Una porta a vetri scorrevole introduce nel salone principale.

Tutto l’interior decor, gli arredi e le lampade decorative sono custom-made. Tavolini realizzati in garza, legno e marmo con gambe in metallo, divani con struttura in legno palissandro e tessuti chiari Loropiana. Nel salone principale troviamo l’unica zona dining interna composta da due tavolini up and down, posizionati su un tappeto incassato taiping.

Il pavimento è in parquet rovere scuro con bordatura perimetrale in marmo. Un tappeto in fibra naturale “abaca” copre tutta la superficie del salone, il cielino è realizzato in pelle. Proseguendo verso prua, incontriamo la lobby allestita con l’essenza di rovere fumé con ascensore integrato e chiuso. Attorno, una scala in marmo chiaro di Carrara collega il ponte principale alle cabine ospiti nel ponte inferiore e ai ponti, superiore e sundeck, raggiungibili anche tramite ascensore.

Oltrepassando la lobby incontriamo un ampio corridoio che conduce all’appartamento Armatoriale. La Suite Armatoriale è di gusto contemporaneo ed elegante. Qui sono presenti tutte le essenze e i materiali impiegati a bordo: abete spazzolato bianco e marrone, rovere nero spazzolato, eucalipto per scrivania e coffee table, pannelli in pelle. L’appartamento a tutto baglio si apre a destra, con una soluzione innovativa e alternativa allo studio, rappresentata da un tavolo scorrevole per i momenti di business e un tavolo/puff in pelle anch’esso scorrevole. A completare, scrivania e TV a parete.

A prua, il bagno a tutto baglio con i due accessi laterali per le zone lui e lei. Quello superiore è un ponte “esperienziale”. Nell’area esterna di poppa c’è il secondo ingresso a bordo, in alternativa a quello ufficiale sul beach club. Un capolavoro di idraulica in acciaio e teak dirotta quindi gli ospiti a bordo dello spazioso pozzetto del ponte superiore, con elementi di arredo tutti custom-made: divani in teak nero e tessuti chiari Perennials, che donano eleganza e dinamismo; i tavoli up & down in rovere nero con cornici in acciaio lucido per pranzi e cene, abbinati a sedie da regista removibili.

L’area è attrezzata con frigo bar e ice-maker. Una porta scorrevole a vetrata di oltre 6 metri conduce all’interno del salone del ponte superiore, caratterizzato da una disposizione speculare degli arredi, con al centro un tavolo basso di design sopraffino realizzato in legno massello che divide in due lo spazio. Ai lati divani ad L, tavolini con top in legno eucalipto e pallisandro e lampade custom. Di assoluto impatto le grandi finestrature laterali, che conferiscono all’ambiente luminosità; nei gradini delle finestrature sono state realizzate delle sedute in pelle che consentono un’impagabile vista panoramica sul mare. Il pavimento è realizzato in parquet rovere scuro con bordatura perimetrale in marmo. Un tappeto in fibra naturale “abaca” copre tutta la superficie del salone, il cielino è realizzato come le pareti in legno, essenza larice.

La lobby del ponte superiore si affaccia su due finestrature cielo e terra che rendono l’ambiente molto arioso arricchito anche da un’opera d’arte. Un’incredibile esperienza “poppa-prua” senza interruzioni, conduce verso la wheel house con plancia integrata firmata Telemar, dotata di 5 schermi intercambiabili e comandi touch screen su pannelli in vetro. L’ampio spazio di prua consente l’atterraggio dell’elicottero touch and go fino a 3 tonnellate e la possibilità di rimuovere i candellieri lungo tutto il perimetro dell’area.

Ad estrema prua, si trova l’albero telescopico in carbonio a scomparsa, per le luci nella navigazione notturna. La zona di poppa è attrezzata per la convivialità, allestita con divani e tavoli top & down custom, già incontrati sulle aree esterne.

A prua, l’intima zona di relax è composta da un prendisole con una struttura a pale movibili elettricamente a soffitto che funge da parasole e da una suggestiva piscina realizzata dagli elementi trait d’union che caratterizzano tutta l’imbarcazione, quali i corrimano in acciaio lucido a forma trapezoidale, il vetro e le rifiniture in metallo. Il sistema di intrattenimento è completamente integrato, controllato tramite Ipad e Iphone di cui tutta l’imbarcazione è dotata.

CRN presents M/Y 55 -metre “ATLANTE”

Experimental and cutting-edge choices with a unique design attitude for CRN’s shipyard latest yacht.

CRN is part of the Ferretti Group and it is skilled in the construction of 45 to 100 metre fully customized mega yachts; it has recently released the M/Y Atlante, the new 55-metre gem from the Ancona shipyard, at the Monaco Yacht Show.

This super yacht is the result of the excellent work by the CRN technical office, which managed the naval design in partnership with Studio Nuvolari Lenard and Studio Gilles & Boissier Interior Design. M/Y Atlante is 55 metres in length and 11 metres wide, distinguished by a very strong stylistic identity inspired by typical style elements of military ships. Square forms, sharp lines and innovative solutions, all mixed with an extraordinary attention to stylistic and aesthetic details of the interior: those are Atlante’s distinctive features, a mega yacht with 4 different decks.

As well as the ship owner’s private suite, Atlante features 4 VIP cabins – a total of 12 guests –, alongside the 13 crew members. Interpreting to the fullest the requirements of the ship owner – a yacht with a strong masculine mark and inspired by the automotive industry – CRN created a ship that truly “breaks with tradition”. Many stylistic features have been requested, such as innovative handrails in polished steel with a trapezoidal profile, matching all finishing elements made of metal, polished steel and burnished brass.

Another general trend explicitly desired by the ship owner was to have a ship with “open and free” spaces: several solutions to hide moorings and safety equipments away, aesthetically integrated with the yacht design. Interiors are completely focused on privacy and intimacy: dark colours of the hull and superstructure can also be found in the interior, where different shades of Carrara and Verona marble are perfectly combined with the tones of smoked oak skilfully mixed with brushed fir, black oak and larch. The main access is provided directly on the lower deck from the beach club, a large area created for guests, made of light brushed fir and teak essences and equipped with a solarium, a sunbathing area and custom-made tables.

Four guest cabins are located on the lower deck, directly connected to the main one; they have different layouts but all of them are characterised by the same wood play, but also completely custom-made sofas and tables as all various styles of lamps created by the French firm Pouenat, all designed by Gilles & Boissier atelier. The lower-deck bow area contains the crew quarters, from which it is possible to reach – via stairs from the main deck – the dinette equipped with dedicated access for boarding supplies and food, using a hatch on the left side of the vessel. On the opposite side of the dinette, there is the captain’s cabin, and beyond this, the 6 cabins for the crew.

The main deck is the quintessence of incomparable stylistic and design innovations: a multi-purpose area which transforms from a technical zone to a living space, a convivial area during the day and the natural continuation of the beach club, or maybe a wide and comfortable home theatre or even a large party area. A sliding glass door leads into the main salon.

All interior decor, furniture and decorative lightings are custom made. Small tables made from gauze, wood and marble with metal legs, sofas with a rosewood body and light Loropiana fabrics. The only internal dining area on the whole yacht is located in the main salon; it is composed of two up-anddown tables positioned on an inset Tai Ping carpet. The floor is made of dark oak parquet with a marble edging.

A carpet made of natural “abaca” fibre covers the entire surface area of the main salon; the ceiling is made of leather. Going on towards the bow, we bump into the lobby: around it, a white Carrara marble staircase links the main deck to all guest cabins on the lower one, and to the other decks – sundeck and upper one –, which can also be reached by lift. The ship owner’s private suite has a contemporary and elegant style. This environment displays all materials and woods used on board: brushed white and brown fir, brushed black oak, eucalyptus for the desk and coffee table but also leather panels.

The full-beam flat opens up on the right with an innovative and alternative solution to a simple office, represented by a sliding desk for business affairs and a leather table/pouffe able to slide too. The suite is completed by a wall-mounted TV and a desk. In the bow, there is the full-beam bathroom with two side entrances for his-and-hers areas. The vessel can also be boarded from the outside stern area, with a second boarding access – an alternative solution to the official one on the beach club –. Then a hydraulic masterpiece leads guests on board the spacious cockpit of the upper deck, featuring all custommade furniture: black teak sofas with light Perennials fabrics giving a touch of elegance and dynamism; the up-and-down black oak dining tables with polished steel frames matching removable director’s chairs.

A sliding glass door of over 6 metres leads to the upper deck salon, distinguished by a mirrored layout of furniture and a wonderful low table in solid wood with a first-rate. Corner couches are on each side, tables with eucalyptus and rosewood tops but also custom-made lamps. The side windows have a strong impact, flooding the area with light; the base of windows features leather seating offering a priceless view over the sea. The floor is made of dark oak parquet with marble edging. A carpet in natural “abaca” fibre covers the entire surface area of the salon; the ceiling is made of larch wood, like all wood walls. The wide bow space allows touch-and-go helicopters, up to 3 tonnes, to land alongside with the chance to remove the stanchions around the entire perimeter of the area.

At the extreme edge of the bow, a hidden telescopic carbon-fibre pole is placed, for lights during night-time navigation.

At the bow, the intimate relax area is composed of a sunbathing space with an electrically manoeuvrable sunshade structure and a stunning swimming pool right made with all the linking elements which distinguish the whole ship – such as the trapezoidal polished steel handrails, glass and metal finishing –. The entertainment system is completely integrated and controlled via iPads and iPhones, which the entire vessel is equipped with.  

Articoli Simili