Tu sei qui
Home > CUCINA > Consulenze alimentari > LUGLIO, COL BENE CHE TI VOGLIO…

LUGLIO, COL BENE CHE TI VOGLIO…

luglio dentrocasa luglio 2017-02

In estate è consigliabile eliminare gli alimenti troppo yang.

Il mese più caldo dell’anno è arrivato e con esso anche i servizi TV o le rubriche su come poterci difendere dal torpore. Il caldo ha un’energia yang, contraente e, quando è forte, come nel mese di luglio, dobbiamo cercare di difendere il nostro organismo e mantenerlo in equilibrio rinfrescandolo con una corretta alimentazione. Detto così sembra facile. Penserete: fa caldo quindi mi mangio gelati, ghiaccioli etc… La cosa non sarebbe così sbagliata, ma dobbiamo sempre stare attenti a come sono composti questi dolci. Questo mese vi voglio regalare la ricetta per un dolce rinfrescante e leggero, ma prima vorrei spiegarvi brevemente come è facile non appesantire il nostro organismo e affrontare il caldo in maniera semplice. Se prendiamo in considerazione l’aspetto energetico del cibo possiamo classificare alcune categorie di alimenti come carne (inclusi gli affettati) uova, latte, formaggi (in particolare quelli stagionati), pesce e prodotti da forno come yang, quindi riscaldanti e contraenti: va dunque da sé che se il caldo è yang e noi continuiamo ad assumere cibo yang (riscaldante e contraente) come se abitassimo in Siberia o se fossimo ai lavori forzati, sicuramente sarà molto difficile non soffrire effetti negativi, come stanchezza e nervosismo latente. La cosa incredibile è che in estate spopolano le sagre di paese dove solitamente il piatto principale è a base di costine di maiale e salamelle bruciacchiate, che sono estremamente yang e che spesso vengono accompagnati da fiumi di vino e birra, che sono invece estremamente yin e quindi rinfrescanti e indebolenti. Cercare di andare in compensazione degli estremi assumendo cibo estremamente yang ed estremamente yin per alleggerire gli effetti non è la soluzione migliore e ci porta anzi a vari tipi di squilibri. Se invece diminuiamo gli alimenti troppo yang e cerchiamo di inserire nella nostra alimentazione cereali integrali soprattutto in chicco, verdure di stagione e frutta, legumi e un po’ meno cibo di origine animale, saremo in grado di sentire meno il gran caldo e mantenere il nostro corpo naturalmente fresco e idratato… E quando avrete proprio voglia di freschezza, eccovi la ricetta per un fantastico dolce a base di frutta.

Il mese più caldo dell’anno è arrivato e con esso anche i servizi TV o le rubriche su come poterci difendere dal torpore. Il caldo ha un’energia yang, contraente e, quando è forte, come nel mese di luglio, dobbiamo cercare di difendere il nostro organismo e mantenerlo in equilibrio rinfrescandolo con una corretta alimentazione. Detto così sembra facile. Penserete: fa caldo quindi mi mangio gelati, ghiaccioli etc… La cosa non sarebbe così sbagliata, ma dobbiamo sempre stare attenti a come sono composti questi dolci. Questo mese vi voglio regalare la ricetta per un dolce rinfrescante e leggero, ma prima vorrei spiegarvi brevemente come è facile non appesantire il nostro organismo e affrontare il caldo in maniera semplice. Se prendiamo in considerazione l’aspetto energetico del cibo possiamo classificare alcune categorie di alimenti come carne (inclusi gli affettati) uova, latte, formaggi (in particolare quelli stagionati), pesce e prodotti da forno come yang, quindi riscaldanti e contraenti: va dunque da sé che se il caldo è yang e noi continuiamo ad assumere cibo yang (riscaldante e contraente) come se abitassimo in Siberia o se fossimo ai lavori forzati, sicuramente sarà molto difficile non soffrire effetti negativi, come stanchezza e nervosismo latente. La cosa incredibile è che in estate spopolano le sagre di paese dove solitamente il piatto principale è a base di costine di maiale e salamelle bruciacchiate, che sono estremamente yang e che spesso vengono accompagnati da fiumi di vino e birra, che sono invece estremamente yin e quindi rinfrescanti e indebolenti. Cercare di andare in compensazione degli estremi assumendo cibo estremamente yang ed estremamente yin per alleggerire gli effetti non è la soluzione migliore e ci porta anzi a vari tipi di squilibri. Se invece diminuiamo gli alimenti troppo yang e cerchiamo di inserire nella nostra alimentazione cereali integrali soprattutto in chicco, verdure di stagione e frutta, legumi e un po’ meno cibo di origine animale, saremo in grado di sentire meno il gran caldo e mantenere il nostro corpo naturalmente fresco e idratato… E quando avrete proprio voglia di freschezza, eccovi la ricetta per un fantastico dolce a base di frutta.

Mousse fresca
di pesche e mandorle
Ingredienti: 500 ml di latte di riso integrale,
1 cucchiaio di agar agar in fiocchi,
2 pesche, una manciata di mandorle tostate,
sale, 3 cucchiai di malto di riso.
Preparazione: sciogliere l’agar agar nel latte,
aggiungere le pesche, portare a bollore
e sobbollire per qualche minuto.
Versare in una pirofila e far raffreddare in frigo.
Quando sarà ben solido frullare con il malto
e le mandorle e servire freddo, guarnendo
con una foglia di menta.
L’estate è in tavola!

laura novali

Laura Novali
consulente alimentare e insegnante di cucina macro bio & healthy food

Salva

Salva

Articoli Simili

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Ricevi in anteprima tutte le nostre novità.


You have Successfully Subscribed!