Tu sei qui
Home > NEWS > SALUTE > Naturopatia > NON FARE NULLA…

NON FARE NULLA…

naturopatia-novembre15

…non hai bisogno di fare nulla.

In tutti i percorsi che abitualmente propongo sia individuali che di gruppo inizio sempre con una tecnica di rilassamento e contatto-scoperta del proprio corpo. In questa tecnica ricorre come un mantra la frase: “Non fare nulla… non hai bisogno di fare nulla”. Chi ha ideato questa tecnica era ben consapevole dell’importanza fondamentale di ciò che i più ignorano: il “non fare”. Sembra paradossale che il “non fare” sia più efficace del fare, ma in realtà è proprio questo che avviene e che dobbiamo imparare se vogliamo raggiungere un reale benessere. Il “non fare” implica la capacità di liberare la nostra mente da qualsiasi emozione e impulso, in modo da lasciare spazio a quella libertà e lucidità di giudizio che ci permettono di vedere e scegliere. Piuttosto che affrettarci a cercare un rimedio quando scopriamo un qualsiasi disagio o malessere dovremmo fermarci, non fare nulla, sgombrare la mente e lasciare che il nostro corpo ci suggerisca la causa del disagio. In questo modo riusciamo a identificare il vero motivo e, di conseguenza, il rimedio migliore che spesso è l’autoguarigione. Sono state sperimentate con successo, per esempio nelle crisi d’ansia, tecniche di non reazione.

Culturalmente siamo portati al combattere, ma non sempre la soluzione è una guerra, soprattutto perché spesso la guerra ce la inventiamo illudendoci che sia l’unica via giusta per raggiungere un obiettivo. C’è poi un altro aspetto del “non fare”, legato al concetto del combattere, che intendo ribadire come fondamentale per il proprio benessere: l’auto imposizione. Imporsi un regime alimentare, imporsi un rigido autocontrollo, imporsi qualsiasi cosa, porta a soffocare dentro di sé emozioni che agiscono come veleni. Spesso consiglio nei miei incontri di non costringersi mai a fare nulla anche nelle piccole cose quotidiane, dobbiamo imparare a fare tutto con piacere e, permettetemi, con amore. Solo con questa modalità otterremo risultati stupefacenti e duraturi. Se voglio controllare la mia rabbia devo imparare a conoscerla, capire da dove nasce, comprendere che è una parte di me, accettarla e poi lasciare che si esaurisca nella consapevolezza che non ha senso di esistere. Per questioni di spazio ho dovuto sintetizzare in poche parole un concetto che andrebbe approfondito ulteriormente, ma mi auguro che nei lettori susciti quell’interesse che induca a sperimentare un approccio differente verso se stessi e il mondo che ci circonda.

Luigi Ippomei naturopata

Luigi Ippomei naturopata c/o Poliambulatorio SMAO
via Galvani, 4 San Zeno Naviglio Bs – tel 030 3539280

ippomei.it

Articoli Simili