Tu sei qui
Home > FOOD > Consulenze alimentari > IL RE DI CEREALI: IL RISO

IL RE DI CEREALI: IL RISO

riso dC maggio 2017

Così viene definito in Oriente per i suoi effetti sull’organismo. Il miglio è la regina e l’orzo il principe.

La base più importante della mia formazione è la visione energetica del cibo, cioè di quegli effetti sull’organismo che vanno oltre l’aspetto nutrizionale. Citando Martin Halsey (biologo americano, esperto di terapia alimentare, nutrizione, alimentazione naturale, macrobiotica nonché fondatore de La Sanagola) si potrebbe infatti dire che ogni alimento vibra in modo speciale e che quella vibrazione produce un effetto sul nostro corpo. Si è notato che un popolo che consuma maggiormente un alimento specifico – come il riso in Oriente – nell’arco dei secoli rispecchia quella vibrazione, sia nel comportamento, sia nell’organizzazione della società, oltre nel modo di pensare. Il riso crea un effetto che porta l’energia verso l’interno e meno verso l’esterno, tant’è che gli orientali non mostrano un carattere molto espansivo. Nei secoli il riso ha creato vibrazioni ed energia tali da stimolare il lato filosofico delle persone, al punto da creare sistemi e credenze, come Toaismo, Buddhismo e altri, che riconoscono l’esistenza di un’unica forza creatrice universale. Tutto questo rispecchia caratteristiche del riso molto particolari, come il fatto che il chicco non sia diviso: non ha quindi quella sorta di “meridiano” che lo scorpora in due metà ben definite come nel caso di molti altri cereali. Il riso è un tutt’uno e può aiutare ad avere una diversa visione della vita. Il fatto che venga mangiato prevalentemente in chicco, e non come farina, è un altro fattore che porta ad una visione non dualista della vita. I cereali inoltre hanno involucri nella parte esterna, la parte che viene rimossa nella raffinazione. Il frumento e cereali simili (farro, orzo, segale ecc.) hanno 6 strati, mentre il riso ne ha 7, proprio come i 7 chakra principali. Si può dunque immaginare che, più di altri cereali, stimoli tutti e 7 i chakra principali, incluso quello della corona, che ci collega con la dimensione spirituale della vita. Parlando invece di effetti fisici, come anticipato, il riso porta l’energia verso l’interno e nel profondo. Ci “strizza” letteralmente, stimolando i meccanismi di eliminazione del nostro corpo. Stimola in modo particolare i polmoni, l’intestino crasso e la pelle, organi attraverso i quali il corpo elimina gli eccessi. In più rafforza i reni, che, oltre alla funzione di eliminazione, hanno quella di controllare l’energia riproduttiva (ecco perché si lancia il riso agli sposi). In sintesi: il riso (e parlo sempre di quello integrale) nelle varie forme crea un senso di forza interiore, di fiducia in se stessi e di ottimismo. È per eccellenza l’alimento ideale per dimagrire e non a caso gli orientali sono più piccoli e magri degli occidentali. A parità di calorie il riso strizza il corpo e fa dimagrire mentre un cereale come il farro aiuta il corpo a creare massa e muscoli. Il riso crea una forza mentale e spirituale chiamata “Insight” in inglese, cioè la capacità di capire le cose nel profondo e oltre il visibile. Il riso integrale è al centro della mia alimentazione e credo che sia la chiave della mia salute fisica, mentale, emozionale e spirituale. Vi consiglio quindi di riscoprirlo. Come sempre, provare per credere!

 

laura novali

Laura Novali
consulente alimentare e insegnante di cucina macro bio & healthy food

Salva

Articoli Simili