Tu sei qui
Home > ARTE E CULTURA > Arte in > I SASSI SONO STELLE E VICEVERSA

I SASSI SONO STELLE E VICEVERSA

corinna dentrocasa settembre 2016

Vis à Vis con Corinna Ferrarese

Vi sono persone che nella vita fanno arte. Altre, lo sono. I primi – tra cui vi fu Picasso – potrebbero anche fare i manager o i preti (e Picasso sarebbe diventato Papa). I secondi, no. I secondi non saprebbero agire in base ai tempi della Società organizzata. Non potrebbero subordinarvisi. L’Arte è l’oasi adimensionale dove trovano tempi e codici espressivi non comuni alla gente comune, così congeniali a loro.
Corinna Ferrarese non potrebbe mai diventare Papa. Eppure è connessa col divino più di alcuni preti. Il divino di cui parlo è quello che si trova nei vialetti ghiaiosi di un cimitero, specchi d’una Via Lattea a portata di piedi. Si tratta “solo” di riuscire a vedere. Già… “solo”…
Sulla serie “Universi” ha lavorato 4 anni. Il suo mentore – all’Accademia di Firenze – le chiese di lavorare sul tema della morte. Corinna scelse il suo cimitero. La bacchetta magica per dare vita alla morte era il pennello. Iniziò dalle lapidi. Poi fu il suono della ghiaia calpestata dai passi dei vivi, a parlarle. Ai sassi Corinna si rivolse. I sassi portò sull’altare di una tela 2 metri x 2. Nella seconda tela, dipingendo a braccetto col caso, buttò all’aria il colore e ne vennero le stelle. Sassi e stelle. Uniti. I sassi sono stelle e viceversa. E sono la vita e la morte a braccetto. Da lì continuò a dipingere universi di stelle che cercava dentro sé, più che guardando la notte là fuori.
Corinna Ferrarese ama le fotografie mosse. Dice che c’è una musica, lì. Ed è inseguendo quella musica, che sono venuti i ritratti che ha dipinto. Ritratti che non cercano la replica della realtà. Piuttosto, vanno alla ricerca di ciò che è sensibile e immateriale. Specchi diversi. Di una rosa bordeaux. O di un pianoforte che non saprebbe suonare ma tanto non si può riparare e quindi è lì, nella sua casa che pare traslata dall’800 bohémien parigino direttamente nella rive gauche dell’Adige veronese, dove puoi andarla a trovare, se vuoi scioglierti in un tempo opaco e smarrito e che lì puoi ritrovare intatto e cristallino.
Per info: corinnaferrarese.it.

fabio bix

bix logo

Fabio Bix
fabiobix.it

myhomegallery.org

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Articoli Simili