Tu sei qui
Home > NEWS > ECONOMIA > Edilizia > SCALO MILANO, ESEMPIO NOSTRANO

SCALO MILANO, ESEMPIO NOSTRANO

scalo dentroCASA giugno 2016

Una realtà innovativa dal recupero di un’area produttiva dismessa

Si possono trovare esempi concreti di progetti ben sviluppati ed ottimamente amministrati non solo in realtà metropolitane nordeuropee, contraddistinte dal forte carattere innovativo, ma anche a pochi minuti d’auto dal centro di Milano. Metropoli dall’anima sempre più moderna e cosmopolita, Milano ci offre modelli di riqualificazione che racchiudono all’interno di un guscio creativo un’anima che sa guardare al passato, senza trascurare le scelte imprenditoriali del futuro. “Scalo Milano” è una realtà che si articola nella periferia Sud del capoluogo lombardo dove oggi la Locate District, società del gruppo Lonati, sta creando quello che diventerà un polo di eccellenza per il Fashion ed il Design. L’area su cui sta sorgendo questo nuovo intervento dal 1969 al 2004 è stata sede di una delle più importanti e prestigiose realtà industriali della zona, con lo stabilimento della società Saiwa. A seguito della chiusura dell’impianto e della sua parziale demolizione, dove rimaneva solo un desolante cumulo di macerie sta prendendo forma una nuova realtà lavorativa. L’intervento, per meglio inserire le nuove strutture che stanno sorgendo dove una volta sorgevano quelle industriali, prevede la cessione di cospicue aree verdi a beneficio del limitrofo parco agricolo Sud Milano. “City Style, dove moda e design incontrano il buon cibo”. Questo è lo slogan che ben descrive il progetto di Scalo Milano, contraddistinto dalla presenza di diversi spazi commerciali, suddivisi in diverse aree tematiche: Piazza del lusso, Fashion Ovest, Fashion Est e Design District abbracciano la Food court, creando un grande hub dove l’utente finale incontra l’esperienza del buon vivere. I diversi edifici che costituiscono il fulcro dell’intervento si affacciano su spazi aperti, piazze e strade che concedono un ampio respiro a tutto il complesso, distaccandosi dal canonico e superato concetto di centro commerciale e identificandosi in una realtà nuova sia nelle strutture, che nell’utilizzo di materiali. La fabbrica infatti, protagonista ed icona indiscussa dello spirito produttivo milanese, è ispiratrice delle forme e dello skyline dei fabbricati, le cui geometrie asciutte e inconfondibili si fondono con scenografie dal forte carattere moderno. Gli elementi di questo intervento dimostrano che il recupero di un’area produttiva dismessa, come tante se ne contano sul nostro territorio, se orchestrato con il giusto spirito manageriale, può dar vita a realtà innovative. Lo sguardo si rivolge così all’ambiente e al futuro delle attività lavorative locali che, dal settore produttivo, si stanno convertendo sempre più numerose al settore terziario.

trainini

Sergio Trainini
Property Management Swiss, 8962 Bergdietikon CH
s.trainini@gmx.ch

Salva

Articoli Simili