Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > ARCADIA YACHTS SVELA IL SECONDO SHERPA XL

ARCADIA YACHTS SVELA IL SECONDO SHERPA XL

SHERPA-XL

L’evoluzione della specie. Spazi aperti per un unico ambiente dalle diverse personalità.

Di Emanuele Donald Zenoni

 

Arcadia Yachts svela il suo secondo Sherpa XL:

dotato di uno degli elementi caratteristici del cantiere italiano, presenta dei volumi chiusi a prua che permettono all’armatore e ai suoi ospiti di godere di spazi convertibili a poppa.

A differenza di molti yacht tradizionali con tante aree separate, Arcadia riesce a ottenere un unico ambiente dove le funzionalità sono collegate tra loro per garantire la massima convivialità.

I ponti di prua risultano sfalsati, così da sviluppare un blocco scale centrale caratterizzato da dislivelli ridotti.

Un particolare gioco di incastri che, oltre a ottenere grandi spazi pur con un’altezza totale contenuta, ha permesso di avere una linea molto più filante, coerente con le performance dello Sherpa XL che nella sua versione con due motori IPS 1350 è in grado di superare i 23 nodi di velocità massima.

I consumi, di circa 6,5 l/miglio a 12kn, sono quasi il 30% inferiori rispetto agli altri yacht del segmento 85-90 piedi.

L’autonomia stimata, a 12 nodi, supera le 1.000 miglia, che diventano oltre 1.400 mantenendo una velocità di 10 nodi.

Gli ampi spazi aperti a bordo di ogni Arcadia sono esaltati su questo 24 metri, dove le grandi finestrature a tutta altezza, gli elementi “aperti” e di design inseriti nelle murate laterali e le innovative vetrate che si alzano e si abbassano come i vetri di un’automobile generano spazi nei quali il confine tra esterno ed interno diventa impercettibile.

Gli spazi chiusi, cioè, si dissolvono e vengono assimilati dalla natura circostante.

Ma l’ultimo nato di Arcadia Yachts porta con sé novità significative:

il cantiere ha scelto di sviluppare, insieme allo studio milanese Hot Lab, un nuovo layout della galley e ha lavorato sull’ergonomia dell’area equipaggio, sui materiali e le essenze.

La struttura stessa dello scafo dell’Arcadia Sherpa XL, con il suo baglio di circa 7 metri, consente di lavorare sul layout per andare incontro alle esigenze dei differenti armatori.

Su questa seconda unità il cantiere ha optato per una cucina chiusa, riuscendo comunque a non influire sulle comodità del jardin d’hiver.

La nuova skylounge dello Sherpa XL è ora ulteriormente valorizzata dalla selezione di nuovi materiali:

il rovere in essenza coloniale per il parquet e il Light Grey Alpi scelto per il mobilio risultano ideali per aumentare la percezione di spazio a bordo, già garantita dalla luce naturale, che filtra in questo tecnologico jardin d’hiver, la cui soffittatura accoglie i pannelli solari che caratterizzano tutti i modelli Arcadia.

Sul lower deck, la suite armatoriale si sviluppa senza soluzione di continuità nella stanza da bagno, priva di paratie di divisione, consentendo quindi all’armatore di vivere uno spazio dal respiro quasi domestico:

ampio, aperto, luminoso anche grazie alla presenza di grandi finestre panoramiche a pelo d’acqua.

Anche la cabina Vip di prua segue lo stesso principio e grazie ad esso riesce ad ampliare la percezione spaziale quasi teatralmente.

Ci sono inoltre due cabine ospiti con letti gemelli, entrambe dotate di bagno privato.

arcadiayachts.it

 

ARCADIA YACHTS UNVEILS THE SECOND SHERPA XL

 

Open spaces for a single environment with various features.

By Emanuele Donald Zenoni

 

Arcadia Yachts unveils its second Sherpa XL:

equipped with one of the Italian shipyard’s distinguishing elements, such as closed volumes in the bow, which allow the shipowner and the guests to enjoy convertible spaces.

Unlike many other yachts, Arcadia boasts a single area, where the various features are always interconnected, to ensure full conviviality to guests.

This yacht boasts two IPS 1350 engines. The estimated fuel range is over 1,000 miles at 12 knots.

The large open spaces stand out on this 24-m yacht, where the full-height windows and the innovative glass panels result in an imperceptible line between indoor and outdoor.

On the contrary, closed spaces dissolve and are absorbed by the surrounding natural environment.

The latest addition to the Arcadia Yachts family boasts other innovative elements.

Together with Hot Lab – a Milan-based design firm –, the shipyard developed a new layout for the galley and worked on the crew area, materials and wood essences.

The Arcadia Sherpa XL features an adjustable layout, in order to meet the needs of different shipowners.

In this second unit, the shipyard opted for a closed galley which, however, does not result in the winter garden being any less comfortable.

The new sky lounge on Sherpa XL has been further enhanced by the selection of new materials.

The parquet in colonial oak wood and the Alpi Light grey Oak chosen for furnishings are perfect materials that increase the perception of spaces.

Moreover, this feeling is increased by the natural light that seeps in through the technological winter garden with solar panels on the roof, a feature shared by all Arcadia models.

Solar panels allow reducing the use of generators, so the sounds of nature can be better appreciated when at anchor.

The extensive use of cutting-edge glass panels with considerable thermal insulation is further proof of the shipyard’s commitment to embrace its environmentalfriendly values.

On the lower deck, the master cabin merges with the en-suite.

This area is large, open and full of light, partly thanks to panoramic windows that align with the waterline.

The VIP cabin in the bow successfully broadens the spatial perception too.

There are also two guest cabins with twin beds and en-suites.

 

arcadiayachts.it

Articoli Simili