Tu sei qui
Home > CASA & NEWS > Oltre la ricetta > “CHEFS FOR LIFE”: I PROSSIMI PROGETTI

“CHEFS FOR LIFE”: I PROSSIMI PROGETTI

Nelle parole dei protagonisti anche le anticipazioni sull’evento benefico in programma a DENTROCASA EXPO 2020.

Il buon cibo abbinato alla solidarietà. I grandi nomi del mondo della cucina, insieme, a sostegno di chi più ne ha bisogno. Chefs for Life è tutto questo e, a parlarcene, in uno specialissimo, inedito, confronto, sono Gianpaolo Natali, Diego Toscani e Beppe Maffioli, coordinati dalla brand manager di Chefs for Life appunto, Ljubica Komlenic.

Prima le presentazioni.

Gianpaolo Natali, editore e direttore di DENTROCASA, è, lo ricordiamo, anche presidente di DENTROCASA EXPO, fiera del settore dell’abitare che da qualche anno ha inserito anche una sezione dedicata al mondo della cucina di alta qualità.

Diego Toscani, imprenditore nel settore marketing della fidelizzazione e titolare di Buon Gusto Italiano (realtà che promuove il cibo italiano nel mondo attraverso la partecipazione a fiere e contatti con buyer internazionali), ha fondato Chefs for Life, un anno fa, insieme a Ljubica Komlenic.

Beppe Maffioli, infine, titolare e chef del ristorante Carlo Magno, è e rimane elemento fondamentale per i progetti targati Chefs for Life.

Ma cosa c’è alla base di Chefs for Life? A spiegarlo è lo stesso Diego Toscani:

“Si tratta di un progetto nato dal basso, dall’aggregazione di sentimenti comuni, che vanno a coinvolgere imprenditori e grandi cuochi. Oggi i cuochi sono delle autentiche star e competono con i grandi personaggi televisivi conquistando il cuore delle persone. Gli artisti nutrono lo spirito, i grandi cuochi nutrono il corpo. Ma oggi gli chef fanno cultura, narrativa e anche design rompendo così la distinzione fra componente fisica e spirituale e occupandosi dell’uomo a tutto tondo. Da qui la potenzialità di fare del bene mutando la forza creativa in forza aggregativa”.

Quali sono gli obiettivi di Chefs for Life?

“È finalizzato all’individuazione di iniziative meritevoli di essere sostenute in campo sociale, umanitario e sanitario. Aggregando le competenze di chef, ma anche di camerieri e fornitori, si crea un valore da far confluire in questo genere di iniziative. Il maestro Iginio Massari mi ha insegnato la differenza fra passione e amore. Passione è qualcosa che arde e si esaurisce. Ciò che continua e si consolida nel tempo è amore. Ecco, alla base di Chefs for Life, c’è tanto amore” continua Toscani.

E proprio questo mese, giovedì 21, a Castello Malvezzi, è in programma “La Notte delle Stelle”, una serata benefica il cui ricavato sarà devoluto al reparto Oncologico Pediatrico dell’Ospedale Civile di Brescia. Protagonisti, grandissimi nomi della Gastronomia italiana.

Che anticipazioni possiamo avere invece per DENTROCASA EXPO 2020?

“Cercheremo di aprirci di più al grande pubblico per diffondere maggiormente il “verbo” del cibo buono che fa bene. Sul cibo si raccontano tante storie ma non tutte purtroppo sono corrette” continua Toscani.“E proprio alla prossima edizione di DENTROCASA EXPO, Gianpaolo Natali e Diego Toscani saranno i simpatici protagonisti di una sfida culinaria con Ljubica Komlenic e Beppe Maffioli: giudice d’eccezione sarà il maestro Iginio Massari, affiancato da altre personalità internazionali che spiegheranno ai presenti anche come si sviluppa correttamente un giudizio”.

E il pubblico?

“Vestirà il ruolo di assistente agli sfidanti! In palio un corso di cucina della durata di un’intera giornata con grandi chef”. Sulla grandezza di Iginio Massari, ecco il pensiero dei protagonisti… “Massari è un maestro di vita oltre che un maestro dell’arte pasticcera” dichiara Diego Toscani.

“Massari è un ambasciatore nel mondo al quale non si può che dire grazie. Forse noi bresciani dovremmo imparare a valorizzare maggiormente le nostre eccellenze” aggiunge Gianpaolo Natali.

Come mai DENTROCASA EXPO ha sposato da subito il progetto Chefs for Life?

“Personalmente amo il cibo cucinato in un certo modo. E la possibilità che la gente possa aprire i propri orizzonti attraverso il cibo è preziosissima. A Brescia tra l’altro abbiamo la fortuna di avere grandissimi nomi della cucina e della pasticceria ed è giusto dar loro il giusto spazio” spiega Natali.

Infine è Beppe Maffioli ad aggiungere qualche nota importante:

“Il mio desiderio è quello di educare al buon cibo e allo stesso tempo raccogliere i fondi necessari per aiutare le persone in difficoltà. Il Carlo Magno è in tal senso in prima linea. Da qualche tempo abbiamo poi ricreato anche un nuovo giardino all’aperto qui al ristorante proprio per dare nuovi input nella degustazione del cibo”. Tra le ricette di questo mese anche un cremoso al caffè abbinato ad un crumble al caffè e gelato al caffè. Una verticale di degustazione, quindi, avente come tema il caffè appunto…

 

 

 

di Ljubica Komlenic chef • Brand manager Chefs for Life ljubica.komlenic@chefsfor.life

 

 

ph Giovanni Panarotto

giovannipanarotto.com
vannis.p@gmail.com


ballarini

 

Articoli Simili