Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > CONVERSAZIONI MATERICHE

CONVERSAZIONI MATERICHE

Materiali naturali e cromie delicate contraddistinguono gli interni di una raffinata dimora in Messico.

progettazione d’interni sobrado e ugalde architetti • ph e testo mauro nogarin

 

Creare una serie di ambienti separati tra loro in maniera quasi impercettibile che potessero comunque convivere in armonia: questa la missione dei progettisti autori di questa abitazione.

Il primo elemento, che ha giocano un ruolo fondamentale per soddisfare la necessità espressa anche dai proprietari, è stato quello di introdurre elementi traslucidi come parti di collegamento tra i diversi spazi.

Il risultato ottenuto ha generato maggiore flessibilità e versatilità funzionale, pur mantenendo un’atmosfera sobria comune, grazie all’utilizzo dei materiali come legno, metallo e marmo, tutti appartenenti alla stessa gamma di colori naturali, a loro volta messi in risalto da porte in cristallo, che lasciano intravedere le stanze preservandone la privacy.

L’entrata si apre su un corridoio i cui arredi si distinguono dal resto degli interni: qui il marmo con bassorilievi è stato utilizzato come elemento di collegamento al salotto principale, affiancato da una serie di mobili realizzati in legno e metallo. Sul fondo la parete si trasforma in una raffinata cantina, una porta nascosta si collega alla cucina e ad altri servizi.

L’illuminazione e i soffitti giocano un ruolo fondamentale in ogni stanza, cambiando di colore e intensità, come nel caso del mini bar, dove la parete in legno continua in verticale fino a coprire una parte del soffitto. L’arredo è di Maper ed è stato realizzato a misura su disegno dell’architetto per sfruttare al massimo gli spazi disponibili.

Il colore grigio è il punto di equilibrio reso possibile dalle tonalità delicate dei vari ambienti in sintonia con il legno che riveste i pavimenti. I dettagli in acciaio ossidato e gli accenni in legno nero si ispirano a uno stile moderno molto caldo ed accogliente.

 

 

Highly-tactile conversations

 

Natural materials and delicate colours mark the interior of a refined abode in Mexico.

Interior design by architects Sobrado and Ugalde Photography and text by Mauro Nogarin

 

The designers’ task for this elegant abode focused on the creation of a series of spaces separated in a barely noticeable way that could, however, live in harmony. The first element — that played a significant role in the satisfaction of the owners’ needs — was the introduction of see-through elements as linking parts among different spaces.

The achievement has created more flexibility and functional versatility while keeping an ordinary sober atmosphere, thanks to materials such as wood, metal and marble — all belonging to the same range of natural colours —, enhanced in their turn by plate glass doors that give a glimpse of the rooms while preserving privacy.

The entrance opens on corridors whose furnishings stand out compared to the rest of the abode: here, marble with basreliefs has been used as a connecting element to the main sitting room, sided by a series of wooden and metal pieces of furniture.

The wall in the background turns into an elegant cellar: a hidden door connects it to the kitchen and other facilities. Lighting design and ceilings play a key role in each room by changing their colour and intensity as with the minibar where the wooden wall carries on vertically until covering a portion of the ceiling.

The decor by Maper has been tailor-made according to the architect’s advice to make the most of available spaces. The grey colour represents a balance made possible by the delicate shades of different spaces in harmony with timbered floors. Details in oxidized steel and black wooden traces are inspired by a modern, cosy and warm style.

 

Articoli Simili