ASTE-settembre15
ASTE-settembre15

SETTEMBRE TEMPO DI CAMBIAMENTI

Ricominciare, rinnovarsi, reinventarsi sono le parole chiave del mese.

Settembre chiude l’estate e scrive il primo capitolo di quello che ogni anno vorremmo fosse un nuovo inizio, magari sancito da un tocco in più alla propria casa. E allora settembre diventa tempo per sfogliare i cataloghi delle prime aste autunnali di design, anticipatrici di una stagione ricca di vendite. La prima tappa è Parigi, dove da Piasa il 16 settembre andrà all’incanto una selezione di 65 pezzi del designer George Nakashima, 20 dei quali provenienti direttamente dal suo studio. Nato negli Stati Uniti nel 1905, ma di origini giapponesi, Nakashima divenne autore di uno stile unico e straordinariamente originale. Era attratto dalla ruvidità del legno al suo stato naturale e seppe coniugare il fascino della materia prima con le più raffinate e tradizionali tecniche di lavorazione giapponese, facendo di grezze assi di legno vere e proprie opere d’arte. Dare al legno una seconda vita: questo era l’obiettivo del pluripremiato designer nelle cui creazioni, eleganti e intrise dello spirito dei numerosi viaggi intrapresi, si respira un profondo dialogo con la natura. Tra gli highlights offerti da Piasa una cassettiera del 1963, un pezzo unico in legno di noce americano stimato euro 30/40.000; una panca del 1975, iconica dello stile di Nakashima (stima: euro 20/30.000); il tavolino da caffè “Double Minguere I” del 1970 (stima: euro 30/40.000); e per finire una chaise-longue datata 1947 ispirata al Modernismo Europeo e stimata euro 60/80.000. Ma da Parigi non è tutto: il 16 settembre da Piasa sarà esitata anche l’asta “Design Americano/Brasiliano” e si continuerà da Tajan il 23 settembre con “Arti decorative e Design”. Per gli appassionati di antiquariato Christie’s disperderà, il 28 e 29 settembre, la Collezione Jean-Louis Remilleux: oltre 1000 lotti di stimata provenienza, datati XVII e XVIII secolo. Mentre il sipario si alzerà sulla produzione scandinava il 7 ottobre da Piasa. La maison offrirà a collezionisti e appassionati 200 creazioni nordiche, con una particolare sezione dedicata alle lampade finlandesi. Tra gli highlights un mobiletto di Fin Juhl (stima: euro 10/15.000), un sofà attribuito a Viggo Boesen (euro 40/60.000) e un tavolo di Poul Kjaerholm (euro 50/70.000). Si continua a Londra da Phillips il 29 settembre con il Design, mentre in Italia l’appuntamento è da Wannenes a Genova, il 23 settembre, con l’asta “Arredi e Arti Decorative” e da Il Ponte a Milano, il 25 settembre, con “Decorazioni d’Interni: mobili, dipinti ed oggetti”.

 

Greta Beretta

di Greta Beretta
greta.beretta@virgilio.it

Ultime da Design all'asta

INSEGUENDO MARC NEWSON

Accolto dalle maggiori case d’asta, la sua firma è oggi sinonimo di qualità. nell’immagine: Lot 13

LE CERAMICHE CINESI

Gli esperti di Christie’s spiegano il decalogo dedicato alla produzione orientale Da sinistra: meravigliosa coppia di