design all'asta - ottobre2015 - Marika Carniti Bollea
design all'asta - ottobre2015 - Marika Carniti Bollea

IL DESIGN METAFISICO DI MARIKA CARNITI BOLLEA

 

Suggerisce che siamo tutti alieni.

Corpi di donne. Sedute, inginocchiate, accovacciate. Primi piani delle loro nudità. E poi volti, drammaticamente urlanti o dolcemente abbandonati in un abbraccio con il proprio bambino. Sono le figure che decorano gli schienali delle sedie “Aliena nel cosmo”, una serie firmata Marika Carniti Bollea, dal titolo che, come spiega la stessa designer, vuole suggerire che siamo tutti alieni. Dopo il successo della mostra che nel 2012 il Complesso del Vittoriano a Roma ha dedicato all’attività di Bollea, le sue sei sedute saranno protagoniste da Tajan il prossimo 5 novembre. La casa d’aste parigina infatti in occasione della sua vendita di Design, nella speciale sezione “Design Metafisico”, disperderà una parte dei lavori di Marika Carniti Bollea. Sono pezzi eclettici che rispecchiano l’indole artistica della loro autrice, nota decoratrice d’interni, scenografa costumista ed esponente del design artigianale. La sua arte si lascia trasportare da suggestioni ed emozioni, come ben dimostra la serie “Aliena nel cosmo”, composta da sei sedie diverse tra loro e complementari le une alle altre, di grande impatto se esposte tutte insieme, ma altrettanto cariche di poesia se isolate e decontestualizzate. Marika Carniti Bollea rigetta la razionalità e si lascia cogliere dalla sorpresa, dall’intuizione, dal coraggio di guardare nel buio del sogno metafisico. È infatti proprio l’arte di Giorgio de Chirico, Alberto Savinio e Carlo Carrà a dare l’ispirazione a Bollea che a partire dagli anni 70 si distingue nel panorama italiano e internazionale.
È un’outsider secondo Gillo Dorfles che ne ha lodato coraggio di seguire la propria vocazione, lontana dalla commercializzazione, dalle nozioni di una precisa scuola e vicina al mondo dell’artigianato made in Italy, con il quale lei sostiene è importante collaborare per dare vita a prodotti unici e di altissima qualità. I suoi sono lavori contemporanei e allo stesso tempo ricchi di storia, spesso ispirati ai grandi maestri del passato. Ne sono un esempio “Penelope” e “Homo baco”, reinterpretazione scultorea dei manichini della pittura Metafisica, ma allo stesso tempo le abitazioni che Marika Carniti Bollea ha arredato omaggiando artisti come Klimt, Picasso, Matisse, Gio Ponti e molti altri. Un’asta assolutamente da seguire quella da Tajan, ma il calendario degli appuntamenti autunnali è decisamente fitto. Si inizia il 13 ottobre da Artcurial a Parigi con la vendita “Interni del XX secolo, Art Déco & Design”, per continuare il 27 ottobre, sempre da Artcurial con “Design Masterpiece”. Piasa, nella Ville Lumière, disperderà la collezione d’arte e di design dello stilista Maurizio Pecoraro con pezzi di George Nelson, Gio Ponti, Osvaldo Borsani, Philip Artcander e opere di Michelangelo Pistoletto. Mentre il 3 e il 4 novembre i riflettori saranno puntati su Londra, dove Christie’s e Sotheby’s esiteranno le loro consuete aste di Design. Nel Belpaese da Il Ponte a Milano il 20 ottobre, andranno all’asta arredi, dipinti e memorabilia di Mike Bongiorno; a Genova da Cambi dal 20 al 22 ottobre, saranno dispersi gli arredi provenienti dalle dimore degli eredi di Ercole Marelli; e a Firenze da Poggio Bracciolini il 13 novembre sarà la volta di “Gioelli, argenti, mobili e dipinti”. Infine Boetto dà appuntamento a Genova il 4 e il 5 novembre per le sue aste “Design” e “Selected”.

nell’immagine: Marika Carniti Bollea, “Aliena nel Cosmo” Stima: 15.000/20.000 € – All courtesy of Tajan.

Greta Beretta

di Greta Beretta
greta.beretta@virgilio.it

Ultime da Design all'asta

INSEGUENDO MARC NEWSON

Accolto dalle maggiori case d’asta, la sua firma è oggi sinonimo di qualità. nell’immagine: Lot 13

LE CERAMICHE CINESI

Gli esperti di Christie’s spiegano il decalogo dedicato alla produzione orientale Da sinistra: meravigliosa coppia di