Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > FASCINO ECOSOSTENIBILE

FASCINO ECOSOSTENIBILE

 

Una dimora da sogno progettata da Massimiliano Fuksas nel cuore di una rigogliosa tenuta sulla costa sud occidentale della Sardegna, vicino a Chia.

progettazione d’interni doriana fuksas • testo germana cabrelle • ph confinivisivi

 

Il paesaggio naturale è quello tipico sul quale la Sardegna ha costruito la propria fama, elemento di grande ispirazione anche per il famoso architetto.

Un progetto ambizioso nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio circostante, che ha contribuito a connotare le ville di IS MOLAS come autentici capolavori ispirati alla Natura e al Territorio cui appartengono.

Il Tadelakt ha notevoli capacità decorative per i rivestimenti delle pareti. Si ottiene mischiando olio d’oliva, acqua e sapone con polveri colorate. È una tecnica antica, già impiegata dai Romani e in Marocco per le riconosciute doti di impermeabilità. Il nome deriva dall’arabo “dellek” e significa “impastare”. Attualmente, proprio per la sua conformazione naturale, il Tadelakt viene utilizzato in bioarchitettura ed è il protagonista principale di questa villa.

L’abitazione sprigiona un’eleganza innata ed è arredata internamente da Doriana Fuksas, attingendo dal patrimonio di tradizioni dell’isola. Un esempio? I motivi dei corpetti di panno che le donne sarde indossano nei giorni di festa sono stati ripresi – con lavorazione a macchina e verniciatura a fuoco – come decoro per divisori di scale, cappe della cucina e per la chiusura delle nicchie di alloggiamento delle macchine di climatizzazione.

Tutte le ville appartenenti a questo intervento sono state concepite come un unico oggetto collocato su una piattaforma di base pavimentata con lastrame di porfido posato ad “opus incertum”. Questa finitura si ritrova anche nelle ulteriori superfici esterne destinate a parcheggio ombreggiato.

Le strutture portanti sono state invece realizzate con elementi alveolari laterizi che rappresentano l’ultima evoluzione del tradizionale mattone, offrendo al contempo ottime prestazioni meccaniche, associate ad una relativa leggerezza, nonché efficienza termoigrometrica ed acustica.

L’esigenza di raggiungere i più elevati standard in materia di isolamento termico ha però suggerito di sovrapporre particolari intonaci isolanti a base di materiali totalmente naturali ed ecocompatibili (privi di cemento) a base di calce idraulica, sughero, argilla, farine fossili e strutturalmente rinforzati con fibre.

Per lo strato di finitura esterno invece si è optato per l’applicazione di cocciopesto, di millenaria tradizione e realizzato secondo l’originaria formulazione, pigmentato con terre naturali e/o ossidi che ne esaltano la particolare disuniformità artigianale, capace di produrre irripetibili effetti cromatici. Le volte e le strutture orizzontali sono realizzate in cemento armato o con solai alleggeriti in laterocemento.

Terrazze e scale esterne prevedono pavimenti pigmentati e monolitici a basso spessore.

 

Eco-friendly charm

A dreamy abode designed by Massimiliano Fuksas in the heart of a luxuriant property on the south-western coast of Sardinia, near Chia.

Interior design by Doriana Fuksas Text by Germana Cabrelle Photography by Confinivisivi

 

The natural landscape is the one on which Sardinia built its success, the element that inspired the famous designer Massimiliano Fuksas. A challenging and ambitious project, fully respecting the environment and the surrounding territory, which has contributed to characterise the villas placed in Is Molas as real masterpieces inspired by nature and by the land they belong to.

Tadelskt owns outstanding decorative skills in wall coating. It is made from olive oil, soap and water mixed with coloured powders. It is an ancient technique, already employed by the Romans and in Morocco for its well-known water resistance. “Tadelakt” meaning “to rub in” is an expression from the Arabic word “dellek”. Tadelakt – precisely because of its natural conformation – is currently used in green architecture and is the main carachter of this villa. The abode emanates an innate elegance; it is furnished by Doriana Fuksas, who drew from the legacy of Island traditions.

An example? The patterns of the fabric bustiers worn by Sardinian women on holidays inspired – with machine production and baked enamel – the decoration for the staircase partitions, the kitchen hood but also to close the built-in air-conditioners. All the villas included in this project have been conceived as single objects placed on a base platform paved with porphyry slabs using the “opus incertum“ technique.

This finishing has been used also for further outdoor surfaces conceived as shade parking. The backbone has been carried out using alveolar brick elements which represent the latest evolution of traditional bricks, simultaneolusly offering high mechanic performance and partial lightness as well as acoustic and temperature-humidity efficiency.

However, the need to achieve the highest thermal insulstion standards has suggested to overlap particular insulating plasters based on natural and eco-friendly materials without concrete such as hydraulic lime, cork, clay and diatomaceous earth with a fibre-reinforced strutture.

The external finish is in opus signinum, a millenary tradition carried out using the traditional formula, pigmented with natural earth and oxide that enhance its particular handmade unevennes, able to create unique chromatic effects. Vaults and horizontal structures are made of reinforced concrete with hollow-core concrete roofs. Terraces and outdoor staircases include pigmented and monolithic low-thick floors.

Articoli Simili