OLTRE il BLU dentroCASA maggio 2017
OLTRE il BLU dentroCASA maggio 2017

OLTRE IL BLU

/

Scenari incontaminati avvolti dal rumore del silenzio interrotto solo dal gentile movimento delle onde

testo e ph betty colombo

Mauritius è l’oasi del sorriso. Sarà per il mare paradisiaco, le spiagge di corallo e la vegetazione esuberante, ma la gente che vive su quest’isola trasmette gioia e serenità. Non per niente è uno dei pochi luoghi al mondo in cui 5 religioni convivono in totale armonia, senza attriti. Se cercate una meta per una vacanza che non sia solo spiaggia e palme, troverete in questo lembo di terra emerso dall’Oceano Indiano una destinazione carica di spunti davvero interessanti. Qui non ci sono popoli indigeni ai quali gli europei hanno sottratto le terre; Mauritius è stata scoperta e poi occupata per la prima volta dai francesi 3 secoli fa e i locali che vedete oggi sono le nuove generazioni di indiani e africani portati sull’isola come schiavi per la canna da zucchero; oggi dividono questo piccolo territorio con una popolazione multietnica di chi è arrivato e non se n’è più voluto andare. Ogni angolo nasconde una storia che i mauriziani sono felici di raccontare tra rum, vaniglia, cascate impetuose, feste, cucina prelibata e panorami da mozzare il fiato. Chi cerca un territorio capace di offrire molto non resterà deluso; e se la vostra idea di vacanza è legata al lusso, troverete la risposta alloggiando a Le Prince Maurice, un Resort degli esclusivi Constance capace di stupire con l’altissimo livello del suo servizio. Ogni cliente è trattato coi guanti bianchi in un’atmosfera di assoluta privacy in cui si diventa veri VIP. Collocato sulla costa nord est dell’isola, occupa una proprietà di 60 ettari; le strutture delle suite emergono con tetti di paglia da una natura rigogliosa ed incontaminata, mentre la spiaggia si affaccia su una laguna le cui acque turchesi si posano dolcemente sulla sabbia di corallo. La riserva ittica naturale del Resort garantisce pesce fresco per i tre ristoranti principali che servono un’eccellente cucina locale, asiatica ed internazionale. Il Barachois, in particolare, è uno di quei posti da provare almeno una volta nella vita. Non solo per l’altissimo livello delle preparazioni, ma anche per l’atmosfera romantica che lo contraddistingue: con soli 40 posti è un ristorante che fluttua sull’acqua attraverso 5 piattaforme galleggianti circondate dalle mangrovie. Un’illuminazione del fondo permette di vedere il passaggio dei pesci garantendo un’atmosfera di grande poesia.

 

Ultime da Hotel & Resort

RELAX A TUTTO GLAMOUR!

Carattere e charme per l’Hôtel du Léman che, fresco di ristrutturazione, si rifà il trucco sfoggiando