Tu sei qui
Home > ARTE & CULTURA > Books > LO SCAFFALE DI MARZO

LO SCAFFALE DI MARZO

Come ogni mese una selezione di interessanti letture consigliate dalla redazione!

 

BORDERLESS

autore: Veit Heinichen

editore: e/o

pag. 400 – disponibile in versione ebook

Xenia Ylenia Zannier ha perso i genitori nel terremoto che ha devastato il Friuli nel 1976. Viene adottata dalla zia materna e dal marito, e Floriano, il loro figlio di 10 anni, diverrà da subito per lei l’amatissimo fratello maggiore.

UOMINI DI POCA FEDE

autore: Nickolas Butler

editore: Marsilio

pag. 272 – disponibile in versione ebook

Lyle Hovde ama tantissimo certe giornate di primavera. Specialmente quando prende il pick-up e guida lungo il Mississippi per raggiungere il frutteto in cui lavora in compagnia di Isaac, l’irresistibile nipotino di 5 anni.

IL LIMITE DELLO SGUARDO

autore: Michele Guerra

editore: Raffaello Cortina

pag. 130 – disponibile in versione ebook

Certe immagini “funzionano” solo in virtù di quello che non si vede, del fuoricampo, del vuoto che riescono a rendere percepibile… Come cambia il nostro modo di relazionarci alla fotografia? Come possiamo esercitare lo sguardo a vedere oltre i suoi limiti?

LA LADRA DI FRAGOLE

autore: Joanne Harris

editore: Garzanti

pag. 348 – Disponibile in versione ebook

La quiete di Lansquenet viene sconvolta dalla morte dello storico fiorista Narcisse, che lascia in eredità un terreno di cui Rosette è l’insolita beneficiaria. Per la donna si tratta di un dono inatteso e del tutto inspiegabile.

L’ARCHITETTRICE

autore: Melania Gaia Mazzucco

editore: Einaudi

pag. 568 – Disponibile in versione ebook

Giovanni Briccio è un genio plebeo del 1600, artista, musicista e poeta di scarsa fama. Educa la figlia alla pittura e la lancia nel mondo dell’arte come fanciulla prodigio. Pautilla però fatica ad affermarsi nell’ambiente romano.

INSTANT MODA

coautrice: Andrea Batilla

editore: Gribaudo

pag. 320 – NON disponibile in versione ebook

La storia della moda dagli esordi ad oggi. Da quando ci si copriva per ripararsi dal sole o dal freddo, passando per i rituali delle antiche tribù, fino ad arrivare agli eccessi della Fashion Week milanese. Un excursus affascinante, tra provocazioni e affermazione di nuovi diritti.

di Stefania Vitale

 

Articoli Simili