Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > MICROCOSMO ENERGETICO

MICROCOSMO ENERGETICO

Nel quartiere murattiano di Bari tre fratelli condividono gli spazi di un appartamento studiato sulle loro specifiche esigenze.

progettazione d’interni arch. davide tarricone • testo e ph pierangelo laterza

Il quartiere murattiano di Bari è il fulcro commerciale e finanziario della città. Qui, un appartamento al secondo piano di una delle vie più frenetiche diventa un microcosmo energico e colorato a servizio di tre giovani fratelli e delle loro esigenze più disparate: studiare, distrarsi con un piccolo snack al pomeriggio, godersi la compagnia degli amici ascoltando buona musica o guardando un bel film.

Il divano Hip Hop di Calia, multicolore e componibile, è il cuore di un open space provvisto di mobile trasformabile con letto a ribalta per gli ospiti inattesi, madia porta TV e consolle allungabile per gioviali tavolate, a cui fa da sfondo una bianca parete in mattoni effetto vissuto che dona all’abitazione un fascino tutto metropolitano.

Fa da quinta scenica a questo vivace allestimento una riproduzione di Wall&decò della Parigi di fine Ottocento dal gusto rétro e che attribuisce all’ambiente un’atmosfera sognante e buffamente onirica. Direttamente comunicante con il living è la cucina, moderna ed essenziale, con bancone snack e pratici sgabelli Academy di Calligaris per una pausa al volo.

Una vetrata con telaio in ferro fa da filtro tra il living e la zona notte: qui, il bagno comodo e funzionale, con ampia doccia per scrollarsi di dosso le fatiche della giornata, esibisce il lavabo Basico di antoniolupi Design, dalle linee pulite ed essenziali, integrato nel piano e realizzato in Flumood, il nuovo materiale brevettato dal designer toscano.

La camera, arredata con uno stile informale, è il luogo dove condividere le ore di studio “matto e disperatissimo”; infine la stanza da letto, con cabina armadio a vista perché il disordine non è una preoccupazione per i giovani abitanti della casa, non rinuncia a un ricercato angolo relax dove leggere un buon libro alla luce della lampada Parentesi di Flos e avvolti dall’elegante poltroncina Haiku di Novamobili.

Dettagli di design in stile industrial – Mais Plus Que Cela Je Ne Peux Pas by Nemo – l’ironia di alcuni complementi d’arredo – Oreste ed Emma by Antrax e Mr. Light by Nemo – il calore del pavimento effetto legno ricco di venature e morbide nuances attribuiscono all’appartamento un linguaggio naturale e vissuto, insieme a un inconfondibile accento contemporaneo.

Tutto contribuisce a creare un’abitazione accogliente, confortevole e informale, senza per questo rinunciare alla ricercatezza del design francese, rappresentato dall’elegante lampadario Vertigo di Constance Guisset in camera da letto, fortemente apprezzato dalla committente, regista di questo polifonico concerto.

 

 

Lively microcosm

In Bari, three brothers share a tailor-made space in the Murat district

Interior design by architect Davide Tarricone Text and photography by Pierangelo Laterza

The Murat district in Bari is the commercial and financial heart of the city. Here, a flat on the second floor in one of the most chaotic streets of the city becomes a colourful and lively microcosm at the service of three brothers with the most varied needs: studying, being distracted by a small snack during the afternoon, enjoying friends while listening to good music or watching a great film.

The multicoloured and modular Hip Hop sofa by Calia is the core of this open space equipped with a convertible piece of furniture that becomes a folding bed for unexpected guests, a cupboard acting also as a TV stand and an extendible console table for convivial tablefuls; in the background, a white wall with lived-in bricks gives the abode a urban allure.

A picture of Paris during the late 19h-century by Wall & decò acts as the backdrop to this lively set-up with a vintage taste; it gives space a dreamy — and in a funny way — a dreamlike atmosphere. The kitchen is directly connected to the living area; modern and essential, it boasts a snack counter with handy Academy stools by Calligaris for a quick break.

A glass wall with an iron framework separates the living and the sleeping areas. Here, the comfortable and handy bathroom with a large shower stall — to shake off the struggles of the day — displays a Basico sink by antoniolupi design with its essential and clear lines, built into the counter and made of Flumood®, a new material patented by the Tuscan designer. A room furnished in an informal style is the place where you can share hours of “crazy and most desperate studying”*.

Lastly, the bedroom with an open walkin closet — since mess is not a worry for young residents —doesn’t lack a relaxation corner to read a good book nearby the Parentesi lamp by Flos and wrapped in the elegant Haiku armchair by Novamobili. Industrial design details — Mais Plus Que Cela Je Ne Peux Pas by Nemo —, the irony of some furnishing accessories — Oreste & Emma by Antrax together with Mr. Light by Nemo —, the warmth of the wood-effect flooring rich in grains and soft nuances give the flat a natural and experienced language, together with an unmistakable and contemporary mark.

Everything helps create a comfortable, informal and cosy abode, without giving up on the sought-after French design — with the elegant Vertigo enveloping lamp by Constance Guisset in the bedroom — which is strongly appreciated by the owner, the director of this polyphonic concert.

 

* This expression comes from the Italian sentence “Studio matto e disperatissimo” attributed to Giacomo Leopardi, a famous Italian philosopher and poet who engaged himself in backbreaking studies to get his mind off his sickness and his lonely nature.

Articoli Simili