L'ARMADIO DA LETTURA
L'ARMADIO DA LETTURA

L’ARMADIO DA LETTURA

Come trasformare un vecchio mobile in un angolo da dedicare a se stessi. In compagnia di un buon libro e di una tazza di tè.

Materiali occorrenti: un armadio vecchio, martello, cacciavite, pennello, olio paglierino, sparapunti, tessuto, forbici, chiodi, viti e avvitatore, mensolina, quadretti, cuscini, filo elettrico e una applique.

Amanti della lettura, degustatori di tisane nella quiete, ricercatori di intimi angoli di relax: adunata! Questa idea è proprio per voi. Se siete in possesso di un grosso armadio, magari ereditato dai nonni, oppure ritrovato in cantina o ancora acquistato a un mercatino perché ve ne siete innamorati ed era un affarone ma ora fate fatica a collocarlo in casa, ecco la formula magica che in quattro mosse lo trasformerà in uno spazio esclusivo e personalissimo. Vediamo dunque come si crea un armadio da lettura. Data l’ispirazione bisogna far sì che il mobile abbandoni il suo aspetto “scontato” per sembrare invece una piccola, deliziosa, stanzetta arredata. Primo passo: togliamo le ante. Poi, a libera scelta, coloriamo l’esterno o rivitalizziamo la finitura originaria. Secondo passo: gli interni. Sono questi a richiedere l’intervento maggiore. Per loro, radicale cambio di look grazie a sfiziosi tessuti o carte da parati che utilizzeremo per il rivestimento a tutta altezza. Sarà proprio la scelta delle fantasie e dei colori a definire l’atmosfera del nostro piccolo “privée”. Successivamente faremo un foro per far passare un filo elettrico per permettere l’installazione di una bella applique: funzionalità e atmosfera sono così assicurate. Dopo aver fissato l’armadio-stanza al muro pensiamo all’arredo. Un materassino rivestito andrà collocato sul piano di seduta che farà da poltrona, poi aggiungiamo qualche cuscino in tinta, un paio di mensoline per appoggiare i libri e magari una tazza di tè e… una bella coperta. Un consiglio in più da parte di Michela: “Aggiungerei un quadretto o un paio di foto per rendere ancora più intimo e personale questo luogo magico”. E ora tocca a voi!
Ma prima di lasciarci ricordiamo che potrete vedere il filmato visionando il seguente link, oppure seguire le trasformazioni di Francesca e Michela nella trasmissione «Oggetti da salvare» in onda tutti i giorni su Fine Living, canale 49 del digitale terrestre.

francesca gazzina e michela togni

Francesca Gazzina e Michela Togni

 

Ultime da Nuova vita agli oggetti

LA SPECCHIERA COMÒ

Un mobile da riadattare per un tocco di classe personalissimo nella stanza da bagno Materiale occorrente:

LIBRERIA CON CASSETTI

Da vecchi pezzi in disuso un mobile contenitore utile e particolare Materiale occorrente: cassetti di recupero