Tu sei qui
Home > LE NOSTRE CASE > YACHT CLUB > WOODEN BOATS: WB14 LIMOUSINE TENDER

WOODEN BOATS: WB14 LIMOUSINE TENDER

COPERTINA-WOODEN-BOATS

La perfetta fusione di stile, alte prestazioni e sicurezza di Wooden Boats

Unire materiali compositi e tecnologie di ultima generazione a linee classiche.

Ecco il concetto che ha portato alla nascita del WB14 limo tender, l’ultimo modello custom varato dal cantiere Wooden Boats per un cantiere italiano di primo piano.

Wooden Boats è stata creata nel 2012 da Marco Arnaboldi (Studio Arnaboldi), forte della sua precedente esperienza come direttore in AB Yachts fondata nel 1992 insieme al padre.

L’obiettivo è quello di portare alla nautica da diporto i risultati delle ricerche effettuate, come la tecnologia degli idrogetti alle alte velocità e la costruzione in sandwich degli yacht performanti.

WOODEN-BOATSL’elegante profilo del WB14, di Giorgio Cassetta, con la postazione di guida avanzata e il pozzetto poppiero degli ospiti, è tipico dei taxi boat veneziani, con due divani per godere della navigazione.

Il design degli interni è, anche in questo caso, di Giorgio Cassetta.

La deckhouse ribassata è accessibile tramite quattro gradini e assicura confortevoli sedute per 14 ospiti nell’elegante interno rifinito in teak, rivestito in pelle e completamente climatizzato.

Anche seduti, i passeggeri possono godere di una perfetta visuale sull’esterno grazie alle finestrature laterali;

lo skylight vetrato apribile assicura la luminosità naturale e un corretto flusso d’aria, permettendo agli ospiti di sentirsi a diretto contatto con l’ambiente circostante.

Le luci a LED consentono di creare diversi scenari e, tra gli eleganti dettagli, spiccano gli schienali ribaltabili con portabicchieri.

Non ultimo e tema molto attuale oggi, la sanificazione automatica a mezzo impianto ozono prodotto da Proteasrl, altra azienda di famiglia.

Un sistema grazie al quale, allo sbarco degli ospiti, gli ambienti vengono sterilizzati completamente e resi sicuri per i successivi utilizzi.WOODEN-BOATS

Un aspetto tecnico di cui Arnaboldi è particolarmente orgoglioso è il sistema brevettato di varo e alaggio realizzato del tender.

Infatti il tender si solleva da solo una volta agganciato ai bracci della gru dello yacht.

Inoltre, l’intera sovrastruttura può essere abbassata per adattarsi all’altezza del garage di 2 metri, per poi essere sollevata oltre i due metri per garantire l’altezza media interna durante l’utilizzo.

“Le operazioni di alaggio e varo possono essere problematiche quando l’equipaggio deve lavorare in condizioni non ideali, spiega Arnaboldi.

Per questo abbiamo ingegnerizzato tre winch automatici, due a poppa e uno a prua, a bordo del tender.

Tutto quello che l’equipaggio deve fare è fissare il cavo della gru e utilizzare i controlli remoti per sollevare il tender fino alla giusta altezza e poi alloggiarlo nel garage laterale della mothership”.

woodenboats.it

EMANUELE-DONALD-ZENONI

Emanuele Donald Zenoni

emanuelezenoni@gmail.com

Articoli Simili