Tu sei qui
Home > CASA & CO. > Laboratorio di idee > ZANOTTA, DESIGN PER PASSIONE

ZANOTTA, DESIGN PER PASSIONE

ZANOTTA DENTROCASA LUGLIO 2018

Le origini e la storia di un marchio protagonista dei nuovi scenari del design Made in Italy.

nell’immagine: poltrona “Sacco” 1968; poltrona “Throw-away” 1965

A Nova Milanese, il giovane Aurelio Zanotta, non ancora trentenne, fonda nel 1954 l’azienda cui dà il proprio nome: Zanotta. All’inizio la produzione comprenderà oggetti d’arredo ben eseguiti e di buona forma, ma che non saranno tra gli elementi innovativi nella nascente cultura del design. Aurelio Zanotta però che, oltre a buone capacità organizzative e produttive, possiede anche notevole intuito, comprende rapidamente quale strada imboccare perché la sua produzione si inserisca tra le protagoniste nel nuovo percorso del design Made in Italy. Fino al 1991, anno in cui verrà a mancare, è lui a condurre l’azienda rivestendo anche il ruolo di art director.

Nella sua carriera mette in produzione numerosissimi oggetti che resteranno emblematici nel furniture design, sia dal punto di vista dell’innovazione formale, sia per le caratteristiche tecnologiche. L’anno determinante nell’iter aziendale è il 1965, quando viene messa in produzione la seduta Throw-away: esposta al Salone del Mobile di Milano nel 1966, riceve, oltre a diversi altri riconoscimenti, assegnati anche in seguito, la medaglia d’oro al MIA di Monza del 1970. Altro aspetto che distingue la storia della collezione targata Zanotta è che in essa si riflettono la ricerca aziendale sui materiali e le tecnologie impiegate nel produrre, ad esempio, lo studio sulle leghe e sulle materie plastiche.

Un esempio emblematico in tal senso, è la seduta Sacco di Gatti, Paolini e Teodoro (1968), che incorpora in un involucro di plastica milioni di palline di polistirolo espanso lubrificato e anche Blow, poltrona leggerissima di De Pas, D’Urbino e Lomazzi (1967), costruita con un film di PVC trasparente, elettrosaldato. Rilevante il gruppo di architetti e designer che collaborano con l’azienda a rappresentare indubbiamente gli aspetti più diversificati attraverso i quali si sviluppa, entro la storia del design italiano, anche la storia dell’azienda stessa.

Nel 1983 viene creato il marchio Zabro sotto la direzione artistica di Alessandro Guerriero e di Alessandro Mendini, con il quale l’azienda Zanotta avvia un’attività di ricerca e produzione sperimentale tra design e arte. Attualmente le collezioni Zanotta, tra le più importanti dell’Italian Style, partecipano a innumerevoli manifestazioni e mostre nel campo del Design, dell’Arte, dell’Architettura e della Moda e sono distribuite in oltre sessanta Paesi nel mondo. Un segno destinato a durare nel tempo, un segno di Stile.

 

Erica Capponi

Articoli Simili