commerciale feng APRILE15
commerciale feng APRILE15

IL FENG SHUI NELLO SPAZIO COMMERCIALE – PRIMA PARTE

Ogni attività porta con sé un tipo di energia: il consulente esperto valuta la migliore soluzione armonizzatrice.

Passeggiando tra i negozi nel centro della città, o per centri commerciali fuori dalle mura, non è inusuale imbattersi in spazi commerciali che, più di altri, si trovano a cambiare frequentemente proprietari e destinazione d’uso. Per qualche motivo sembra proprio che in quei luoghi le attività commerciali fatichino a ingranare. Spesso si attribuisce un andamento insoddisfacente a errate strategie di marketing, o ad una inadeguata conduzione dell’attività, o ad un basso livello di qualità dei prodotti o dei servizi. Certamente tali fattori hanno notevole incidenza sul successo di un’attività commerciale, ma se i problemi si verificano a prescindere da tutte le strategie messe in atto, allora è il caso di iniziare a domandarsi se i motivi nascano altrove e, pertanto, cambiare prospettiva di osservazione. Nel momento in cui si desidera aprire un’attività il primo punto che, di norma, si prende in considerazione è proprio l’ubicazione del negozio: ci si informa sul suo costo, anzitutto, ma anche sull’esistenza di altre attività concorrenziali o complementari, sulla viabilità, sui servizi di cui è dotato il quartiere, sulla sua frequentazione, sul tenore di vita, ecc. In altre parole si valutano tutte le variabili che permettono di comprendere l’opportunità di aprire l’esercizio commerciale proprio in quel luogo. Un serio consulente di Feng Shui può fornire le informazioni per compiere questa scelta, considerando, oltre a quelli sopracitati, molti aspetti che gli permettono di valutare se il luogo abbia tutte le carte in regola per rispondere non solo alle esigenze pratiche dell’acquirente, ma anche a quelle dettate dai principi del Feng Shui. L’esperto in tale arte, così come per la scelta dell’abitazione, valuterà le conformazioni energetiche del luogo e del contesto, l’orientamento dell’edificio e l’equilibrio energetico, ma anche la compatibilità energetica tra l’attività che lo spazio sarà destinato ad accogliere e il luogo in cui essa si svolgerà. Nel caso di un esercizio commerciale è di fondamentale importanza quale sia la destinazione dello spazio, poiché ogni attività porta con sé una particolare tipologia di energia, piuttosto che un’altra. Se l’energia dell’attività commerciale è compatibile con quella del luogo e del contesto circostante, l’attività se ne nutrirà e lì potrà prosperare; diversamente, se l’energia del luogo sarà in contrasto con quella dell’esercizio commerciale essa non sarà in grado di farlo prosperare adeguatamente. La consulenza di Feng Shui in ambito commerciale non risponde, pertanto, alla sola esigenza di individuare la località più opportuna, ma anche alla fondamentale scelta della soluzione armonizzatrice delle energie.

arch. clara belleri

arch. Clara Belleri – Insegnante e consulente di Feng Shui
autorizzata dalla Imperial School of Feng Shui and Chinese Horoscopes
viale Europa 72/d Brescia

tel 340 2574219

architeso@yahoo.it

Ultime da Feng shui

LA “FENICE”

La visuale dalla facciata di casa viene rappresentata con questo animale leggendario. Più è libera e

FENG SHUI, TAOISMO E OROSCOPO CINESE

Raggiungere l’equilibrio quotidiano attraverso un millenario approccio interdisciplinare. Nella rubrica precedente abbiamo accennato all’Oroscopo Cinese, soffermandoci