cucina feng febbraio 2014
cucina feng febbraio 2014

LA CUCINA NEL FENG SHUI

Funzionalità e ubicazione ideale. La preparazione dei cibi deve avvenire in un luogo che ci faccia sentire al sicuro e rilassati.

Il Feng Shui considera la nostra abitazione come un organismo complesso e articolato alla pari del corpo umano. Di conseguenza la porta di ingresso rappresenta la bocca, le finestre gli occhi, la facciata principale la parte anteriore del nostro corpo e il retro dell’edificio la schiena. Allo stesso modo gli ambienti distribuiti nella nostra casa risultano assimilabili agli organi interni del corpo umano, interdipendenti e ciascuno con la propria funzionalità specifica, dove le singole parti – nel loro complesso – consentono il corretto funzionamento dell’insieme. Come per tutte le stanze della casa, la posizione della cucina è estremamente importante, poiché le modalità e il luogo in cui il cibo viene preparato costituiscono le fondamenta del processo di sostentamento della nostra forza vitale. Il cibo, una delle più importanti risorse energetiche per il corpo umano, ci suggerisce pertanto la rilevanza del rispetto dei principi del Feng Shui relativi alle caratteristiche della cucina e al suo posizionamento nell’ambiente domestico. La preparazione dei cibi deve avvenire in un clima di serenità e armonia, cioè in un ambiente che ci faccia sentire al sicuro e rilassati. L’accesso a questa parte della casa non deve essere ubicato di fronte alla porta di ingresso all’abitazione perché se la cucina si trovasse esposta al flusso energetico proveniente dall’esterno, questo disturberebbe la calma del luogo e distoglierebbe l’attenzione dalla preparazione degli alimenti. Inoltre, il calore dei fornelli e i vapori che essi emettono nell’aria non dovrebbero essere diffusi nel resto della casa: meglio evitare quindi che la cucina comunichi direttamente con il soggiorno e, a maggior ragione, con le camere da letto. Date le dimensioni sempre più ridotte degli alloggi di ultima progettazione, purtroppo, non sempre risulta possibile ottenere questa dislocazione ottimale; in tali circostanze sarà opportuno, almeno, adottare l’accorgimento di tenere chiusa la porta quando si sta cucinando. Secondo il Feng Shui la posizione ideale per ubicare la cucina in casa è il settore Est o Sud-Est, un orientamento che rappresenta le energie vitali del mattino e della primavera e quindi porta vitalità e freschezza al cibo che vi si prepara. Se questo ambiente dovesse occupare nell’abitazione un settore che presenta un diverso orientamento, potrebbe essere utile introdurvi il colore verde, magari negli accessori e nelle suppellettili come tappetini, tende, tovaglie. Il verde, colore che simboleggia l’Est e il Sud-Est, rappresenta infatti l’elemento Legno che nutre il “fuoco”, fattore dominante nella cucina.

arch. clara belleri

arch. Clara Belleri – Insegnante e consulente di Feng Shui
autorizzata dalla Imperial School of Feng Shui and Chinese Horoscopes
viale Europa 72/d Brescia

tel 340 2574219

architeso@yahoo.it

Ultime da Feng shui

LA “FENICE”

La visuale dalla facciata di casa viene rappresentata con questo animale leggendario. Più è libera e

FENG SHUI, TAOISMO E OROSCOPO CINESE

Raggiungere l’equilibrio quotidiano attraverso un millenario approccio interdisciplinare. Nella rubrica precedente abbiamo accennato all’Oroscopo Cinese, soffermandoci