Ispirazione-deserto-Agosto-2022

ISPIRAZIONE DESERTO

Glamour senza rinunce in questa villa per le vacanze, lontana dal caos cittadino. Qui i colori naturali del deserto plasmano rilassanti spazi quotidiani.  

Nella Coachella Valley, in California, si trova l’oasi del deserto di Palm Springs. Circondata da montagne, è a sole poche ore di auto dalla tentacolare e caotica Los Angeles.

Durante l’età d’oro degli Studios di Hollywood Palm Springs era diventata la meta preferita di molte star del cinema e dirigenti delle major cinematografiche. In pochi anni il suo sviluppo fu enorme, tanto che facoltosi clienti della vicina Los Angeles, e non solo, commissionarono la realizzazione di meravigliose ville.

Molti architetti della California meridionale adattarono le idee del movimento Bauhaus, molto in voga in Europa, e crearono uno stile elegante ma informale, sfumando i confini tra interno e esterno, creando uno stile architettonico ibrido soprannominato “Desert Modern”.

L’interior designer Christopher Kennedy ha aperto nel 2015, a Palm Springs, l’omonimo studio e negozio, e in pochi anni è diventato uno dei designer più influenti della Coachella Valley. Il suo stile combina il meglio del modernismo californiano con la nostalgia del jet set di metà secolo.  

I proprietari della villa di queste pagine sono una coppia, di Seattle, col desiderio di una seconda casa per sfuggire ai piovosi e cupi mesi invernali. Un luogo rilassante dove godersi il caldo sole invernale e la vista sulle circostanti montagne di San Jacinto.

Dopo un’attenta ricerca, hanno scelto di acquistare questa villa su un unico livello, per un totale di 350 mq, situata nel quartiere degli Indian Canyons, una zona con ampie strade e una notevole concentrazione di ville di metà secolo punteggiate da alte palme ondeggianti nella brezza del deserto.

Ispirazione-deserto-Agosto-2022

Per gli interni Christopher Kennedy ha voluto giocare sul concetto di deserto, incorporando accessori e oggetti marocchini tra gli arredi e rendendo così questo progetto unico e originale.

Kennedy ci racconta: “Ho voluto dare libero sfogo alla fantasia; per esempio, nella zona lounge del bar è stata scelta una carta da parati metallica con un grande motivo floreale che, abbinata ai tavolini da tè marocchini e a una lampada italiana vintage in metallo dorato, presenta un mix perfettamente in linea con il tipo di atmosfera che avevamo in mente”.

Particolare attenzione è stata dedicata al colore, una tavolozza di neutri stratificati che vanno dal tortora al crema e dal marrone ad accenti di rosa tenue, per un’atmosfera di grande eleganza.

Ispirazione-deserto-Agosto-2022

Per le due camere da letto, entrambe con bagno privato, la disposizione degli arredi e degli accessori è stata pensata per favorire il senso di calma e comfort.

Sia la camera da letto principale che quella degli ospiti sono ampie e dotate di porte scorrevoli in vetro, dal pavimento al soffitto, che si aprono sui patii magnificando la vista delle montagne desertiche circostanti in lontananza.

L’esterno, con la piscina come denominatore comune, è stato suddiviso in diverse aree: una per il relax e una seconda a bordo piscina per banchetti e cocktail. 

Progetto d’interni Interior Designer Christopher Kennedy - Foto Gianni Franchellucci - Testo Robert Paulo Prall 

Ultime da Home Design

SEDOTTI DALLA NATURA

Un’incantevole casa di campagna immersa nella natura, ristrutturata con super-vista panoramica: un plus che aggiunge energia

VELEGGIARE URBANO

In piena estate ci piace pensare alle bianche vele sospinte dal vento, le stesse che troviamo

UNA NUOVA ELEGANZA

Sulla Storia, Genesin Casa Amica riscrive note di modernità e eleganza compatibili con la vita attuale