NORDIC MOOD - DENTROCASA giugno 2019
NORDIC MOOD - DENTROCASA giugno 2019

NORDIC MOOD

02/06/2019

Sobrietà e semplice eleganza, prevalenza della forma sulla decorazione, esaltazione dei materiali e della funzionalità: queste alcune delle caratteristiche fondamentali dell’arredamento in stile nordico, in cui il forte legame con la natura ha influenzato profondamente l’approccio nella progettazione di mobili e complementi.

Il legno è, infatti, il grande protagonista, sempre presente, nella maggior parte dei casi lasciato al naturale, in oggetti disegnati, realizzati e assemblati in un’ottica di atossicità e futuro riciclo. Le case scandinave donano un’immediata sensazione di calore e purezza grazie alla prevalenza del bianco, affiancato in versioni vintage da tonalità di giallo e arancio, mentre in stile più moderno dal nero, soprattutto nell’oggettistica e in alcuni dettagli.

La filosofia fondamentale che permea tutta la produzione scandinava si basa, a prescindere dalle normali variazioni dettate dai periodi storici, sull’unione tra estetica e funzionalità in arredi e complementi studiati nei minimi dettagli, privi di fronzoli e decorazioni, in cui le linee pulite e all’apparenza semplici nascono da un alto livello di ricerca ed esprimono un senso di naturale armonia che li rende inevitabilmente oggetti senza tempo.

 

[Best_Wordpress_Gallery id=”680″ gal_title=”NORDIC-MOOD”]

[ap_divider color=”#CCCCCC” style=”solid” thickness=”1px” width=”100%” mar_top=”20px” mar_bot=”20px”]

 

di veronica bettoni

 

<a href=”https://www.dentrocasa.it/category/design-innovazione/shopping/”>&gt; sfoglia qui tutte le nostre proposte a tema!</a>

Argomenti

Seguici su

Ultime da DC Glam

artiamo-gen-24

ARTIAMO

L’artigiano della creatività Luca Predieri: “Trasformo le persone in Lego” Luca Predieri, conosciuto anche come ArtiAmo, classe 1992, è cresciuto a Reggio
fondazione-pio-manzu-gen-24

FONDAZIONE PIO MANZU’

Omaggio alla memoria e all’ingegno Pio Manzù. La memoria, ma soprattutto l’intuito e il genio visionario che ne accompagnarono l’operato nell’arco di
Vai a