Eco-case-bonus-fiscali-per-edilizia

BONUS FISCALI PER L’EDILIZIA

Ecco le principali novità nell'edilizia dopo la pubblicazione della Legge di Bilancio 2022

La Legge di Bilancio 2022, il cui testo definitivo è scritto nella legge n. 234 del 30 dicembre 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2022, ha apportato molte novità per quanto riguarda i Bonus nel campo dell’edilizia. Ritengo sia quindi utile ripercorrerle una ad una.

Superbonus 110%

Viene prorogato a seconda degli interventi dell’edilizia da attuare e dei possibili beneficiari:

· per gli interventi effettuati dalle persone fisiche su edifici unifamiliari, fino al 31 dicembre 2022, a condizione che, alla data del 30 giugno 2022, sia stato realizzato il 30% dei lavori;

· per gli interventi effettuati dai condomini e piccoli condomini in mono proprietà (fino a 4 unità immobiliari), compresi quelli effettuati su edifici oggetto di demolizione e ricostruzione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera d), del DPR 380/2001, fino al fino al 31 dicembre 2023 ed al 31 dicembre 2025 solo per aree terremotate e, con quota decrescente al 70% per il 2024 ed al 65% per il 2025;

· per gli interventi effettuati da IACP e Cooperative a proprietà indivisa fino al 31 dicembre 2023 a condizione che, al 30 giugno 2023, abbiano effettuato almeno il 60% dell’intervento complessivo.

Bonus ristrutturazione edilizia, serramenti e schermature solari

Rappresenta il bonus in assoluto più utilizzato e ne è stata decisa una proroga fino al 31 dicembre 2024 con detrazione del 50%.

Ecobonus involucro ed impianti

Prorogato fino al 31 dicembre 2024 con detrazione del 65% è il bonus dell’edilizia dedicato all’efficienza energetica sia per l’isolamento delle parti opache sia per la sostituzione delle caldaie.

Bonus facciate

Prorogato fino al 31 dicembre 2022 con detrazione del 60%, è uno dei più recenti, ma dal 2022 perde parte del suo “fascino” dato che si è ridotto dal 90% al 60%. Riguarda la pulizia, la tinteggiatura, l’isolamento, la sistemazione di fregi e balconi delle facciate visibili da suolo pubblico.

Sismabonus

Prorogato fino al 31 dicembre 2024 con detrazione del 50%, 70%-80%, 75%-85%. Quello meno usato perché gli interventi sono, generalmente, molto invasivi e la casa non può essere abitata durante i lavori.

Bonus Verde

Prorogato fino al 31 dicembre 2024 con detrazione del 36% dedicato alla sistemazione delle aree verdi.

Sono previsti inoltre proroga, sconto in fattura e cessione del credito per tutti i Bonus fino a scadenza, cioè al 2024 e al 2025 per il Superbonus. Altra modifica di rilievo nei bonus dell’edilizia riguarda la detraibilità fiscale, in funzione dell’aliquota del bonus, anche del visto di conformità.

Inoltre l’asseverazione dei prezzi da parte del tecnico per la parte edilizia non dovrà essere fatta per interventi di edilizia libera, ad esclusione del Bonus facciate e per importi inferiori ai 10.000 euro.

Il riepilogo che vi ho proposto non vuole essere esaustivo e mira solo a fornirvi qualche rapido aggiornamento sulle principali novità in materia. Le condizioni per fruire dei vari Bonus vanno verificate caso per caso, a seconda della tipologia dell’intervento, per poter scegliere per ognuno l’agevolazione più corretta.

Andrea Pietro Capuzzi - Ingegnere

Andrea Pietro Capuzzi - Ingegnere

Consulente Casa Clima - info@studiocapuzzi.it - studiocapuzzi.it

Ultime da Eco-case

LA GIUNGLA DEI BONUS

Gli ultimi aggiornamenti sulle agevolazioni fiscali e i bonus previsti nel settore dell’edilizia. Con il Decreto