fondazione-prada-paraventi-feb-24
Paravento pieghevole con scene di Kyoto e dintorni - Giappone, XVIII/XIX secolo - Collezione privata, Portogallo

FONDAZIONE PRADA: PARAVENTI

06/02/2024

FOLDING SCREENS FROM THE 17TH TO 21ST CENTURIES

Paraventi: Folding Screens from the 17th to 21st Centuries” è l’ampia esposizione a cura di Nicholas Cullinan presentata da Fondazione Prada a Milano visitabile fino al 22 febbraio 2024.

Il 3 novembre 2023 sono state inaugurate due mostre complementari, organizzate da Prada con il supporto di Fondazione Prada presso Prada Rong Zhai a Shanghai e Prada Aoyama Tokyo, che approfondiscono l’eredità storica e le interpretazioni contemporanee dei paraventi nei contesti orientali.

fondazione-prada-paraventi-feb-24
Vista dell’allestimento milanese della mostra “Paraventi: Folding Screens from the 17th to 21st Centuries” - photo courtesy Fondazione Prada

I paraventi rappresentano il concetto di liminalità e di soglia fra due condizioni, in senso letterale e metaforico, in quanto attraversano le barriere tra discipline, culture e mondi diversi.

Come spiega Cullinan, “Questa mostra esamina con un approccio innovativo gli interrogativi e i paradossi che circondano la storia dei paraventi, una storia di migrazione culturale (da Oriente a Occidente), di ibridazione (tra forme d’arte e funzioni diverse) e di ciò che viene celato e rivelato.

La nostra ricerca svelerà come questa storia e il suo manifestarsi nel presente coincidano con la storia di oggetti liminali e della liminalità stessa, in un processo di superamento delle rigide distinzioni e gerarchie tra le diverse discipline dell’arte e dell’architettura, della decorazione d’interni e del design”.

fondazione-prada-paraventi-feb-24
Vista dell’allestimento milanese della mostra “Paraventi: Folding Screens from the 17th to 21st Centuries” - photo courtesy Fondazione Prada

Il progetto espositivo ideato dallo studio di architettura SANAA, raccoglie negli spazi del Podium settanta paraventi. Sono inclusi sia opere di grande valore storico sia lavori più recenti provenienti da musei internazionali e collezioni private, oltre a una selezione di nuove creazioni appositamente commissionate per questo progetto a più di quindici artisti internazionali.

Al piano terra del Podium, pareti curvilinee e trasparenti di Plexiglas, alternate a tende dalla linea sinuosa, evocano le forme di questi oggetti creando una serie di spazi caratterizzati da diverse condizioni luminose.

All’interno di questi ambienti i visitatori potranno incontrare i vari gruppi tematici e confrontarsi con un fluido percorso espositivo grazie alla trasparenza delle strutture divisorie.

Al piano superiore l’allestimento rappresenta l’intera storia dei paraventi, presentati in ordine cronologico e disposti su piedistalli sagomati che ne enfatizzanno le forme.

fondazione-prada-paraventi-feb-24
Vista dell’allestimento milanese della mostra “Paraventi: Folding Screens from the 17th to 21st Centuries” - photo courtesy Fondazione Prada

Contemporaneamente due mostre dedicate ai Paraventi sono state inaugurate a Tokyo e Shanghai da Prada, con il supporto di Fondazione Prada: nascono da commissioni affidate ad artisti che si concentrano sul modo in cui la natura dei paraventi è attualmente influenzata dalla nostra pervasiva esperienza digitale di stratificazione di immagini e di effetti multischermo.

fino al 22 febbraio 2024

fondazioneprada.org

Argomenti

Seguici su

Ultime da Art & Culture

gae-aulenti-1927-2012

GAE AULENTI (1927-2012)

Alla Triennale di Milano una ricca retrospettiva sulla celebre designer e architetta italiana Gae Aulenti e Triennale Milano, un legame speciale, unico.
esther-mahlangu

ESTHER MAHLANGU

Il Museo Nazionale di Arte Sudafricana Iziko presenta: “Then I Knew I Was Good at Painting” Il Museo Nazionale di Arte Sudafricana
Vai a

Don't Miss