Tu sei qui
Home > CASA & CO. > Eco-case

L’IMPIANTO FOTOVOLTAICO

La crescente diffusione e l’aumento delle potenzialità negli ultimi anni   Se si vuole autoprodurre energia elettrica per un edificio, l’impianto più conveniente è quello fotovoltaico, le cui peculiarità sono di richiedere una manutenzione limitata ed un costo d’acquisto ormai abbordabile. La notevole diffusione di questo tipo di impianto, negli ultimi dieci

LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Una tecnica sempre più diffusa anche nelle piccole abitazioni: consente di respirare aria pulita e ricca di ossigeno. La Ventilazione Meccanica Controllata, che abbrevierò in VMC, è un impianto tecnologico che consente il ricambio d’aria senza l’apertura delle finestre (come avviene ad esempio con il ventilatore presente nelle automobili), composto da

ACQUA CALDA SANITARIA E PANNELLI SOLARI

acqua sanitaria

Le scelte progettuali possibili e le avvertenze da tenere in considerazione per ottenere un risultato ottimale. La produzione di acqua calda determina il dimensionamento del generatore di calore: si può comprendere così quale sarà la quantità di energia necessaria per soddisfare le esigenze abitative. Per diminuire il consumo di energia le

RISCALDAMENTO / RAFFREDDAMENTO

Ecco i fattori da tenere in considerazione a seconda delle caratteristiche dell’edificio Il riscaldamento ed il raffrescamento di un edificio vanno calcolati in relazione al clima del luogo dove viene costruito, in funzione delle dispersioni dell’involucro (muri, tetto, pavimento e serramenti) e delle fonti di calore interne (elettrodomestici, lampade, persone, ecc...).

LA SCELTA DEI VETRI E DEGLI ELEMENTI OMBREGGIANTI

vetri eco case dicembre 2018

Fattori fondamentali per garantire il buon comportamento termico dell’edificio nel periodo estivo. La limitazione della radiazione solare estiva è un fattore determinante per un buon comportamento termico estivo dell’edificio. La progettazione dell’ombreggiamento delle parti trasparenti dell’involucro e la scelta del vetro diventano quindi passaggi fondamentali per garantire sia un risultato estetico

L’INVOLUCRO DEGLI EDIFICI, PARTE TRASPARENTE

INVOLUCRO TRASPARENTE

Numerose le funzioni da assolvere: dall’illuminazione al riparo, dal comfort acustico alla sicurezza. Proseguiamo con la parte trasparente dell’involucro: i serramenti esterni, che rappresentano uno dei componenti dell’edificio a più elevato contenuto tecnico-tecnologico. Essi devono assolvere numerose funzioni: accessibilità, illuminazione, riparo dalle intemperie, ricambio d’aria, comfort acustico, sicurezza. Per fare tutto questo,

L’INVOLUCRO DEGLI EDIFICI – terza parte

Isolare dall’interno: quando e come (terza parte) L'isolamento delle pareti dall’interno è un’altra soluzione che si applica quando non è possibile intervenire dall’esterno. Questa condizione è determinata da svariate motivazioni. Ne elenco alcune: facciata con rivestimenti e decori pregiati, vincoli di tutela, edifici costruiti in aderenza o più semplicemente la volontà

L’INVOLUCRO DEGLI EDIFICI – seconda parte

Edifici ed efficienza energetica: i primi passi da compiere per avere un edificio più efficiente (seconda parte). Ci occupiamo in questo numero dell’isolamento delle pareti esterne dell’edificio o delle pareti verso locali non riscaldati. Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra isolamento esterno ed interno. Partendo dall’isolamento esterno, una delle soluzioni più

L’INVOLUCRO DEGLI EDIFICI – prima parte

I primi passi da compiere per avere un edificio più efficiente nell'immagine: Riqualificazione Ziqqurat - Montichiari - pubblicata sul Rapporto OISE di lega Ambiente del 2015. Il mese scorso abbiamo parlato delle motivazioni che hanno portato alla costruzione di edifici più efficienti. Ora vediamo come si costruiscono. Un edificio ad alta efficienza

SOTTO LA PELLE DI UN EDIFICIO

PELLE

Il risparmio energetico: provvedimenti normativi ed interventi tecnici. Il primo giudizio che diamo ad un edificio è fortemente influenzato dal nostro gusto: forma, colore, contesto, dimensioni, fruibilità e molti altri parametri. Successivamente sarebbe però opportuno valutare cosa c’è “sotto la pelle” prendendo in considerazione criteri quali solidità, durabilità, costi di gestione,