UNA DIMORA "CIRCUITANTE" DICEMBRE 2014
UNA DIMORA "CIRCUITANTE" DICEMBRE 2014

UNA DIMORA “CIRCUITANTE”

Un progetto capace di rileggere tipologia e storicità di un contesto veneziano irripetibile, coniugando il rispetto per il costruito alle esigenze di un abitare contemporaneo.

progetto di ristrutturazione e interni arch. roberto canovaro – ph andrea bressan e anna trentani – testo arch. roberto poli

L’esigenza di una famiglia di “respiro internazionale”, abituata a vivere le grandi città del mondo, di realizzare una dimora nella parte antica di Venezia, ha portato l’architetto Canovaro di fronte ad un tema abitativo complesso. L’abitazione infatti, situata in un palazzo dei primi del ’900 costruito su basi cinquecentesche, a due passi dal Canal Grande nella zona di Santacroce, portava con sé un grande e prezioso bagaglio di tradizione e storicità costruttive e tipologiche, carico di significati da conservare e valorizzare. Il progettista ha saputo intervenire nel pieno rispetto di detti valori, gestendo il costruito con idee originali e consapevoli, capaci di regalare ad un contesto consolidato una chiave di lettura contemporanea, adatta alle esigenze di una famiglia moderna. L’architetto ha voluto rimuovere gli elementi esistenti derivanti dagli interventi susseguitisi nel tempo e che hanno rimaneggiato in modo incoerente l’abitazione, riportando gli ambienti alla loro originale spazialità. Il risultato è una casa “circuitante” dove il ripristino delle aperture originali ha permesso di recuperare l’assetto originario e la comunicabilità tra i diversi ambienti, completata dall’inserimento di scale che collegano i due piani della dimora. Gli elementi lignei di strutture e rivestimenti sono stati conservati con cura, rendendone la tipicità un caposaldo dell’intervento. I pavimenti esistenti, privi di valore, sono stati completamente rimossi per far posto ad una soluzione capace di contenere un’impiantistica moderna e regalare una finitura tipica veneziana, composta da una pasta elastica, ottenuta da un impasto con polvere di inerti colorati, gesso da sarti e olio di lino. Lo spazio a doppia altezza del salone è stato sfruttato per inserire una passerella in metallo, perfettamente integrata nel contesto, che amplifica la comunicabilità tra gli ambienti della casa modificandone in maniera accattivante le prospettive visive. L’allestimento è semplice ed essenziale, coerente con la tradizione dei saloni storici veneziani, basato su elementi pregiati ma non invadenti, alcuni dei quali facenti parte della collezione privata dei proprietari.

 

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli