CASA OLIVI DENTROCASA AGOSTO 2016
CASA OLIVI DENTROCASA AGOSTO 2016

CASA OLIVI

[Best_Wordpress_Gallery id=”276″ gal_title=”CASA-OLIVI-PHOTO”]

Adagiata sul crinale di un colle e abbracciata da un suggestivo scenario naturale, questa casa respira uno stile che corre veloce e spregiudicato tra il contemporaneo e i riferimenti del passato.

progettazione e testo wespi de meuron romeo architetti fas sa – ph michele biancucci

 

A pochi km dalla città di Treia, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, è ubicato questo vecchio casale di circa 300 anni, immerso in un contesto paesaggistico assolutamente unico. Il complesso progetto di ristrutturazione ha convertito l’antica proprietà rurale in contesto abitativo e splendida location per vacanze completando la proprietà con un annesso destinato agli ospiti e una rigenerante piscina panoramica. La superficie è distribuita su tre livelli, raccolti da un involucro edilizio che è stato mantenuto tramite un sapiente intervento di risanamento; la muratura è stata in larga misura conservata e risanata, mentre le strutture lignee (solai intermedi e tetto) sono state sostituite. I progettisti hanno fatto leva sull’emozionalità, sulla sensorialità, sul piacere del dettaglio, riportando al centro del progetto l’anima della casa, ovvero le sue origini. Il linguaggio architettonico tematizza il connubio tra vecchia sostanza e nuovi interventi, a volte mettendoli a contrasto e a volte fondendoli. La copertura è stata rifatta in modo tradizionale, mentre i nuovi solai intermedi e le nuove murature interne sono stati intonacati di bianco garantendo un accento minimal. I pavimenti sono eseguiti senza giunti, al fine di assicurare una superficie continua, neutra, “total white” che favorisce la riflessione della luce, generando una dilatazione spaziale. Questo espediente ha consentito il mantenimento delle aperture storiche, relativamente piccole, irradiando comunque tutti i locali di una fresca luminosità. L’originaria struttura in pietra, che separa in due parti l’assetto planimetrico della costruzione principale, è stata rispettata e conservata. La porzione nord della casa era stata distrutta da un incendio a fine ’900. Proprio questa rovina ha ispirato il progetto: qui è stato realizzato un volume, aperto e arioso, che dal piano terreno arriva fino al tetto. In questo ambito s’inseriscono la cucina e la sala da pranzo e sempre qui sono iscritti tre diversi volumi bianchi che contengono la galleria d’entrata, le scale e uno studio. La parte sud della casa è invece suddivisa verticalmente in modo tradizionale; al piano terreno è collocato il living, mentre ai piani superiori sono presenti le camere da letto con servizi igienici di pertinenza. Un concentrato di forme e segni che possono evocare, a seconda dello sguardo, le fonti e le memorie più diverse.

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli