live in london gennaio 2017 dentrocasa
live in london gennaio 2017 dentrocasa

LIVE IN LONDON

[Best_Wordpress_Gallery id=”363″ gal_title=”LIVE-LONDON-PHOTO”]

 

A pochi passi dalla Tate Modern, sulla riva meridionale del Tamigi, un nuovo progetto residenziale si contraddistingue per il linguaggio architettonico contemporaneo.

testo robert paulo prall – ph gianni franchellucci

Nel quartiere di Bankside, in una delle aree più antiche di Southwark, la recente realizzazione del “Neo Bankside” ha suscitato l’interesse di molti Londinesi e non solo. Un complesso di edifici “avveniristico” che adotta uno stile capace di mediare con i differenti stili architettonici che caratterizzano il contesto; la rigorosa controventatura esterna conferisce profondità alle facciate, ammorbidite dall’involucro vetrato, alternato a solidi pannelli dai colori caldi che rievocano i mattoni degli edifici vittoriani. Grandi trasparenze ed altezze imponenti che svettano fino al 21° piano offrono, con scenici ascensori esterni in vetro, una vista inconsueta sul panorama della città. Dall’alto sembra quasi di toccare con mano lo skyline di Londra, la cupola della Saint Paul’s Cathedral, la Tate Modern e il famoso Shakespeare’s Globe Theatre. “Neo Bankside” nasce da un progetto del famoso architetto inglese Sir Richard Rogers su incarico della “Native Land”, un gruppo immobiliare noto a livello internazionale per la costruzione di lussuosi e importanti complessi immobiliari. Al 17° piano del Papillon C è ubicato questo appartamento di 250 metri quadrati. La vista panoramica che si gode dall’interno e la sua spazialità colpiscono all’istante: la luminosità è totalizzante, quasi irreale. L’interior designer Sam Chapman della “Hudson & Mercer” collabora da molti anni con la “Native Land” per progetti d’interni e ci racconta: “Il desiderio prevalente in questo progetto era quello di respirare il senso di appartenenza, di esaltare il concetto di casa. Può sembrare ovvio, ma spesso in questi iconici edifici architettonici la spettacolarità della struttura e della vista possono diventare elementi dominanti. Per questo è necessaria un’attenta pianificazione interna tale da riuscire a traslare in secondo piano l’impatto visivo: questa è stata la grande sfida che abbiamo dovuto affrontare nella realizzazione di questo progetto”. Arredi e complementi rappresentano il valore aggiunto, come la precisa definizione dello spazio che generano, tendente a limitare gli ambienti e a stabilirne la funzione anche se questi piacevolmente si compenetrano, come ad esempio i bianchi schermi scorrevoli traforati che delimitano l’area del “Winter Garden” o la grande biblioteca realizzata su disegno in legno che si incontra all’ingresso. Con tutti questi elementi l’occhio percepisce una divisione spaziale pur leggendo sempre la superficie nella sua totalità.

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli