Grande-Trideck-Azimut-Yachts-Running-by-night

GRANDE TRIDECK, OBIETTIVO FLESSIBILITÀ

Studiato su ponti sfalsati fra loro, ricrea sorprendentemente nuovi spazi a bordo

Pensato per un armatore contemporaneo che vive la barca come luogo ideale di convivialità, il nuovo Trideck è stato progettato all’insegna della flessibilità.

È concepito infatti su ponti sfalsati tra loro per offrire un’interpretazione inedita degli ambienti a bordo, inventando nuovi spazi.

Trideck è stato realizzato da una squadra collaudata, costituita dai designer Alberto Mancini per gli esterni, Achille Salvagni per gli interni e Pierluigi Ausonio per la carena.

La sfida vinta dai tecnici è stata quella di creare uno yacht con carena semiplanante, fino a sei cabine, sovrastruttura widebody e Sun Deck restando sotto i 300 GT di stazza.

Sempre garantendo linee esterne leggere e dinamiche, Alberto Mancini ha impostato il design della barca partendo dall’inserimento di un ponte intermedio sfalsato a poppa: la Sea View Terrace che regala al Trideck nuovi e più ampi spazi.

È il principio di “+ One”, un nuovo concetto progettuale simbolo della capacità innovativa di Azimut Yachts: un sistema che permette di offrire all’armatore quattro terrazze a cascata sul mare diverse per funzione, dimensioni e flessibilità su uno yacht a tre ponti.

Grande-Trideck-Azimut-Yachts-Sea-View-Terrace

L’innovazione di layout si avverte fin dal primo passo a bordo.

Trideck accoglie i suoi ospiti attraverso una scala reale centrale, che dalla banchina arriva alla Sea View Terrace.

È proprio grazie a questo ponte intermedio che si crea una sequenza di ben quattro terrazze a cascata: dall’alto scendono fino al livello del mare, ognuna con una sua specifica dimensione funzionale – Sundeck, Dining Terrace, Sea View Terrace, e la Beach Area – .

L’accesso al salone avviene dal Private Patio in un continuum spaziale.

Qui si trova un ambiente molto luminoso grazie alle enormi vetrate, con colori tenui per i tessuti e le pareti, vivacizzati da inserti in mogano lucido che ne accentuano l’eleganza. Senza la tradizionale zona pranzo formale, il salone è allestito per favorire la convivialità.

Sul Main Deck, a prua, si trova la suite armatoriale a tutto baglio con grandi vetrate e divisa concettualmente in più zone partendo dall’ingresso con un’area lobby/dressing.

Il materiale principale è legno tay, molto chiaro e pulito, contrastato da un mogano lucido. Il pavimento è realizzato in pietra di Cardoso, usata con differenti lavorazioni.

L’area dining formale si trova sull’Upper Deck. Formale non vuol dire però convenzionale: l’area dining è qui concepita come uno spazio polifunzionale

Grande-Trideck-Azimut-Yachts-Running

Grande Trideck ha una duplice possibilità di motorizzazione, con una coppia di MTU da 2400 o da 2600 cv l’uno.

Il primo esemplare in prova, con motorizzazione da 2600 cv, ha registrato una velocità massima di 24 nodi con un range a 19 nodi di 700 miglia e, a velocità economica di 12 nodi, un’autonomia di oltre 1700 miglia.

azimutyachts.com  

Emanuele Donald Zenoni

Emanuele Donald Zenoni

emanuelezenoni@gmail.com

Ultime da Yacht

RSY 38m EXP M/Y EMOCEAN

Non il classico explorer yacht…uno stile contemporaneo con linee decise e spazi confortevoli. Precedente Successivo Una