VAN GOGH, IL TORMENTO E IL GENIO

VAN GOGH DC DICEMBRE 2017

Alla Basilica Palladiana di Vicenza un originale percorso espositivo a sottolineare il legame fra vita e arte. nell'immagine: “Vecchio che soffre (alle porte dell'Eternità)”; “Natura morta con un piatto di cipolle”; “Il ponte di Langlois a Arles”. Conoscere Van Gogh, anzi riconoscerlo, analizzarne gli aspetti più reconditi mettendosi a diretto contatto con

DAME PER UN GIORNO

REGINE DENTROCASA NOVE 17

Il progetto “Regine” del fotografo Eros Mauroner ha coinvolto una ventina di anziane immortalate nei panni di signore della pittura. Una lacrima lambisce un sorriso. Si chiama emozione e indossa le vesti di una dama d’altri tempi. È capitato per “gioco” a ventitré anziane signore, ospiti di due residenze assistite di

DEPERO, FUTURISMO A MODENA

DEPERO DC OTTOBRE 2017

Nello studio Art Consulting di Marco Bertoli una selezione di opere del grande artista. nell'immagine da sinistra, in senso orario: Donne del Tropico; Natura morta accesa; Studio Campari. Depero ed il Futurismo. Depero e la grafica pubblicitaria. Sono esposte a Modena, allo studio Art Consulting di Marco Bertoli, 24 opere del grande artista

CARAVAGGIO AI RAGGI X

CARAVAGGIO dentrocasa SETTEMBRE 2017

A palazzo Reale di Milano una mostra che offre diverse prospettive dell’opera del maestro. nell'immagine: Fanciullo morso da un ramarro, 1596-1597; San Giovanni Battista, 1603 Caravaggio a Milano, una promessa, un approdo. Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio (1571-1610), fu riscoperto dopo anni di oblìo, proprio grazie ad una straordinaria mostra allestita a

POP MADE IN ITALY

POP DENTROCASA AGOSTO 2017

A Pordenone una mostra per approfondire le peculiarità nostrane del genere artistico. nell'immagine: Ettore Innocente “Paracadute” - Concetto Pozzati “Qual è quella vera?” L’arte Pop e l’Italia, un rapporto non sempre conosciuto ma che merita in realtà un approfondimento. Questo l’obiettivo della mostra visitabile fino all’8 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna e

MIRÒ, I COLORI DEL SOGNO

miro colori sogno dentrocasa luglio 2017

Palazzo Albergati di Bologna ricostruisce l’identità creativa del genio catalano. Il colore che danza col sogno. L’attaccamento alle proprie radici che si mixa a dovere col continuo desiderio di sperimentazione. L’artefice è ormai un’icona della storia dell’arte: Joan Mirò. L’artista catalano, morto nel 1983, ha attraversato idealmente tutte le correnti del

BOTERO, NOSTALGICHE ABBONDANZE

botero dntrocasa giugno 2017

Al Complesso del Vittoriano di Roma, i capolavori dell’artista colombiano. nell'immagine: Musici, La vedova Impassibili, quasi smarrite. Di un’abbondanza che non è mai imponenza. Di una grandezza che non snatura una dolcezza congenita. Le figure di Fernando Botero sono tra le più amate e discusse dell’arte contemporanea. Le loro forme puntualmente dilatate

L’ARTE DELL’ANNODATURA IN MOSTRA

annodatura dC maggio 2017

Al Museo Diotti di Casalmaggiore (Cr) un’esposizione di tappeti di manifattura ottocentesca curata dall’arch. Jim Lo Coco. "Antichi Persiani. Leggende nascoste fra nodi di tappeti” è una mostra inserita nella rassegna Stupor mundi che il Comune di Casalmaggiore dedica all’Iran. Allestita al Museo Diotti, restituisce al pubblico il fascino spettacolare del

MODIGLIANI, LUCE NEI VOLTI

modigliani dentrocasa aprile 2017 Giovane con i capelli rossi o lo studente

A Palazzo Ducale di Genova una mostra sul grande artista toscano, tra le icone del Novecento. nell'immagine: Giovane con i capelli rossi o lo studente L'introspezione si cela dietro a volti allungati e stilizzati. Il ritratto è testimonianza di un’epoca e di un fare arte, ma è anche il canale privilegiato della

HARING, L’ARTE COMUNICA ARTE

haring 01 marzo 2017

A Palazzo Reale di Milano un inedito confronto fra il pittore americano e i generi che l’hanno ispirato nell’elaborazione del suo linguaggio simbolico. Nell'immagine:KH-Untitled 1986 La scena urbana concepita come laboratorio di sperimentazione. Uno stile che fa leva sull’immediatezza del linguaggio per veicolare messaggi di solidarietà ma anche dissenso. L’arte di Keith