libertà interpretazione dentrocasa aprile 2014
libertà interpretazione dentrocasa aprile 2014

LIBERTÀ D’INTERPRETAZIONE

Come su un foglio bianco dove, con fantasia di forme e colori, prende vita il proprio sogno abitativo.

progettazione arch. francesco pascali – testo e ph betty colombo

Ogni architetto ha il compito di interpretare al meglio il carattere e le esigenze del suo cliente per realizzare soluzioni abitative personalizzate che permettano al fruitore di sentirle come una “seconda pelle”. In un contesto tranquillo della provincia di Mantova, l’architetto Francesco Pascali ha ricevuto l’incarico di ristrutturare uno stabile ereditato da una giovane coppia. Importante il lavoro di restauro per dare corpo e solidità all’edificio. Quest’ultimo è stato letteralmente svuotato e ricostruito, ottenendo una casa con sviluppo in verticale, su tre livelli in cui al piano terra troviamo l’ingresso, al primo l’area conviviale e al secondo l’area destinata all’intimità e al riposo. La committente è una giovane donna creativa amante delle linee pulite d’impronta scandinava.

L’esigenza primaria è stata quella di consegnare un contenitore neutro, una sorta di scena fissa nella quale la proprietaria potesse mettere il proprio “sé”. Ne è nato un progetto di indubbia bellezza, in cui gli spazi non sono mai compattamente chiusi, ma permettono un lungo punto di vista verso l’orizzonte. Nessuna tenda alle finestre, ma ambienti ampi e luminosi in cui i complementi d’arredo si collocano trovando ciascuno un proprio spazio e una dimensione ideale. Il fulcro dell’edificio è la scala disegnata dallo stesso architetto, un elemento che richiama la banchina di una nave e si propone non come mera zona di passaggio, ma come punto “nevralgico” della struttura. Da qui la scelta di una parete in vetro che metta in comunicazione costante il living con la restante superficie; un sistema interessante per delimitare gli spazi, evitando limiti visivi.

In questo senso il colore è un altro costituente chiave; giocato sui toni dei bianchi, volteggia tra la tinta latte, e il beige, regalando quel senso di leggerezza che può solo enfatizzare la stimolante spazialità degli ambienti. Qua e là qualche tocco di rosso serve a dare una sferzata di carattere, mentre il gioco dei materiali alterna il freddo del cemento resinato al caldo tepore del rovere. Tutto punta alla leggerezza, compresi i bagni, privi di rivestimenti, che non si legano al tempo ma diventano essi stessi una lavagna sulla quale far correre i pensieri.

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli