una dimora di pregio maggio 2014
una dimora di pregio maggio 2014

UNA DIMORA DI PREGIO

Un antico podere dove la storia si intreccia con l’architettura e la tecnologia; elementi di design contemporaneo per un ambiente rilassante, equilibrato e raffinato.

progetto di ristrutturazione e interni, interior design arch. giovanni fattori – ph luca girardini – testo studio di architettura giovanni fattori

“Ristrutturare un edificio storico riuscendo ad inserirvi la cultura dell’abitare contemporaneo e una tecnologia al servizio del risparmio energetico oggi è possibile”. Questo il diktat utilizzato dall’architetto Giovanni Fattori per una ristrutturazione molto particolare. Gli ambienti interni delimitati dai muri di spina e dalle “irregolari” superfici perimetrali interagiscono con nuovi volumi scanditi da bianche superfici riflettenti o semitrasparenti. Nuovi ambiti entrano dall’alto e si posizionano su livelli intermedi del volume originale. Ecco quindi che si cominciano ad usare termini architettonici quali soppalchi, putrelle, pareti scorrevoli, concetti riferiti decisamente al vivere contemporaneo. Nell’assoluto rispetto delle superfici murarie storiche, recuperate con grande attenzione, la scelta progettuale dello studio dell’architetto Giovanni Fattori è stata quella di collocare tutta l’impiantistica all’esterno dell’edificio, una sorta di Beaubourg Parigino, in cui la tecnologia diventa parte integrante del lavoro, inserita in una cornice perimetrale che funge da involucro. Per l’interno l’architetto ha individuato pochi materiali, che “ritornano” in tutti i livelli: pavimenti in legno in essenza di rovere spazzolato e trattato a taglio di sega, ferro grezzo con impregnante opaco trasparente, vetro acidato extrachiaro e pietre naturali con finiture fortemente materiche, il tutto al fine di esaltare le ampie superfici di mattoni originali realizzati a mano dalle esperte maestranze locali. La luce concorre a evidenziare l’intervento architettonico: per questo scopo sulle forometrie esistenti, rimaste invariate, sono state posizionate finestre ad anta unica con quattro vetri e tenda motorizzata oscurante interna, mentre grande attenzione è stata posta nell’inserimento di ampi lucernari sul tetto che, attraverso gli elementi di risalita, conducono la luce naturale in tutti i livelli. Il risultato è prezioso. Equilibrata e ben definita la coesistenza tra passato e presente, in un contesto entusiasmante, dove la storia è leggibile nei tratti della struttura preesistente e dove la contemporaneità sfiora le antiche superfici “in punta di piedi”.

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli