fienile contemporaneo
fienile contemporaneo

FIENILE CONTEMPORANEO

[Best_Wordpress_Gallery id=”103″ gal_title=”FIENILE CONTEMP PHOTO”]

Una dimora che dialoga con la storia architettonica del luogo: dalle grandi trasparenze irrompono vigorosi luce e paesaggio.

progetto arch. lara righi – ph betty colombo – testo arch. antonella tundo

 

Siamo nel Valdarno, la piana che unisce Firenze con Arezzo, in una campagna armoniosa e dolce. In un vecchio fienile, parte di un borgo, l’architetto Lara Righi ha deciso di costruire la casa per lei e la sua famiglia. Il progetto di ristrutturazione del vecchio fabbricato è un gioco di contrasti tra le forti peculiarità dell’esistente e l’inserimento di elementi contemporanei. Così per l’involucro che è stato messo a nudo solo in alcuni punti: pareti faccia vista in mattoni e pietra fanno da sfondo nelle zone giorno e sulla scala e questa, proprio ad esaltare la materia sulla quale si poggia, è costruita con gradini in legno massello incassati a sbalzo nella parete retrostante. Tracce del passato sono ben visibili anche nel restauro puntuale delle facciate: piccole finestrine sono state lasciate a vista e chiuse con solo vetro, memoria delle vecchie areazioni; in altri casi sono stati mantenu0ti i serramenti originali in ferro. Infissi ad anta unica sono stati inseriti ogni qualvolta la struttura preesistente presentava una sua forte caratterizzazione, come i tipici frangisole in laterizio necessari in tempi passati per l’aerazione dei locali. Laddove era possibile, invece, grandi specchiature portano luce e mettono in dialogo diretto l’interno con il paesaggio esterno e la natura. Il camino, elemento inserito ex-novo, riassume lo spirito del progetto: di forma tradizionale, ma privo di qualsiasi ornamento, puro, con una base di pietra antica di recupero montata a terra alla vecchia maniera della tradizione contadina locale. Anche i materiali di finitura evidenziano il contrasto antico-modernità: i solai lignei sono stati trattati con leggere decapature tali da lasciare a vista l’esistente ma ammorbidendolo e rendendolo più neutro. Il pavimento per tutta la casa è in quercia antica a listoni di varia dimensione e ripropone il colore del legno naturale. Nei bagni è stata inserita una pavimentazione in cotto smaltato fatto a mano con le pareti trattate a resina: l’intonaco è volutamente materico, non liscio. La palette cromatica in generale è sui toni neutri e naturali. L’arredo riflette la stessa voglia di ricordare l’origine della struttura e confrontarla con pezzi moderni: la cucina è ricavata da un antico bancone artigiano riadattato, con pezzi in acciaio sia per il lavello che per i fuochi. Un piccolo armadio restaurato con finitura a legno naturale trova posto nella camera padronale accanto a pezzi di arredo contemporanei; vecchie consolle sono utilizzate nei bagni come appoggio per lavabi a bacinella.

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli