dimensione metropolitana dentrocasa settembre 2016
dimensione metropolitana dentrocasa settembre 2016

DIMENSIONE METROPOLITANA

Nell’immensità dello spazio urbano caratterizzato da un dinamico e serrato skyline, questo appartamento concilia il carattere industriale con le esigenze di una vivace famiglia.

testo robert paulo prall – ph gianni franchellucci

 

Siamo a New York – Brooklyn – l’area più popolata delle cinque suddivisioni della città. Lo sviluppo di Brooklyn ha origini legate al XIX° secolo quando con l’immigrazione di diverse etnie l’area crebbe in modo repentino assorbendo anche piccoli villaggi, oggi ricordati nei nomi dei quartieri. Ed è proprio nell’area di Williamburg, in un ex deposito industriale, che l’interior designer Maria Britto ha realizzato questo restyling abitativo. Su una superficie che si sviluppa su due livelli per un totale di circa 250 metri quadrati, ha dato vita ad una “storia progettuale” di creatività indissolubilmente legata al patrimonio architettonico esistente, operando un saggio recupero. Partendo dal presupposto di evidenziare l’altezza della struttura, si è lavorato sull’idea di aprire una grande finestra vetrata, disegnando lateralmente due librerie. L’interior designer racconta: “In questo modo ho voluto sfruttare al massimo l’unica fonte di luce di questo loft e al contempo, vista la considerevole altezza, evidenziarla con un imponente ventilatore di colore rosso acceso, un’idea che ci ha costretti ad utilizzare un’impalcatura di cantiere per installarlo!” Diviso su due livelli connessi da una grande scala interna, al piano terreno si trovano: il living room e la sala da pranzo con annessa la cucina; sempre a questo livello, un insolito spazio dedicato alla lettura e alla TV e lo spazio dei bimbi.
Al primo piano sono collocate la camera da letto padronale e la sala da bagno. “Ho lavorato a questo progetto per una famiglia con due bambini. I proprietari hanno origini brasiliane e vivono negli Stati Uniti da più di 10 anni: lui lavora per un grande gruppo bancario e sua moglie è un promettente medico. Questo loft si trova in una zona di Brooklyn ben organizzata e servita” continua Maria Britto. ”Una delle cose che più mi appassiona quando devo disegnare degli interni – spiega l’interior designer – è quella di giocare e studiare gli effetti generati dall’uso della carta da parati”. In questo progetto abbondano i rivestimenti murari, chiaramente di manifattura diversa. Da evidenziare la wallpaper dell’area lettura e TV, che raffigura una splendida libreria. Nella master bedroom è stata scelta una carta da parati che esprimesse con garbo il senso del lusso, luminosa e sensuale ma nello stesso tempo non troppo invasiva. Quella che oggi ammiriamo come abitazione era una ex struttura industriale semplice e contemporanea, dove la sperimentazione ha definito nuovi interni, decisamente colorati ma dalle linee accoglienti, adatti per un’estrosa famiglia.

Salva

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza e il comfort

DENTRO LA STORIA

Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo la storia moderna