l'identità di un luogo dentrocasa dicembre 2016
l'identità di un luogo dentrocasa dicembre 2016

L’IDENTITÀ DI UN LUOGO

[Best_Wordpress_Gallery id=”346″ gal_title=”IDENTI-LUOGO-PHOTO”]

 

Un linguaggio architettonico colto ed inedito si esprime in una dimora settecentesca contraddistinta da un elevato contenuto storico-artistico

progetto di ristrutturazione e interni – interior design b-arch studio: sabrina bignami e alessandro capellaro architetti – testo b-arch studio – ph michele biancucci

Realizzato per una ricca famiglia borghese dell’imprenditoria tessile toscana, Palazzo Orlandi nacque come luogo di rappresentanza che il proprietario volle individualizzare con preziosi affreschi che commissionò al pittore contemporaneo Luigi Catani (affermato artista che operò anche per il Granducato di Toscana, a Palazzo Pitti ed in numerose ville Medicee ubicate nei dintorni di Firenze). Intrisa di potere evocativo e contestualmente contraddistinta dalla spiccata personalità contemporanea, diviene oggi la residenza dell’architetto Sabrina Bignami, specializzata in restauro ed interior design. L’assioma progettuale ha come punto di forza la revisione del tradizionale concetto di risanamento conservativo, attraverso un linguaggio “sperimentale” che prevede un approccio decisamente più leggero che non subisce l’autorità di un ambiente antico. La complessità del progetto di recupero e riconversione, ne restituisce quindi la sequenza spazio-temporale, la matrice artistica, parallelamente introduce una nuova dimensione capace di generare una “doppia anima” del luogo: l’incontro culturale tra il rigore del passato e la verve del presente. “Collocare scenari inediti in un’antica dimora è un cambiamento difficile in Italia, dove vige una strenua resistenza alle “novità”, particolarmente quando sono coinvolte architetture storiche dall’imponente contenuto artistico” così racconta l’architetto che, con questo progetto, dimostra come sia possibile la convivenza tra la contemporaneità e la memoria storica. La casa ha soffitti importanti, volumi interamente adornati da affreschi che rappresentano il genius loci; evocano esclusività in una linea di continuità con la tradizione. La superficie si sviluppa in un’inusuale pianta a “U”, dove gli ambienti si susseguono in ordinata successione affacciandosi su una affascinante terrazza centrale. L’intento è stato quello di preservare l’esistente: le finiture sono quelle originarie, mantenute anche se nel loro fragile splendore; di contro la tenacia di inserire un tratto innovativo ha introdotto elementi di una contemporaneità non stereotipata. Agli ornati dettagli di affreschi e ricercati pavimenti si accostano non solo pezzi di famosi designers internazionali, ma anche oggetti che provengono da “marché aux puces” e parlano dei viaggi e della vita della proprietaria. Tutto può essere tolto, ricollocato e rivisto senza snaturare l’anima della dimora che, in questo modo, si trasforma pur rimanendo testimone di un passato glorioso.

Salva

Ultime da Le nostre case

BAGLIORI E DESIGN

[Best_Wordpress_Gallery id=”862″ gal_title=”BAGLIORI-E-DESIGN”] Una villetta di nuova costruzione per una giovane famiglia che ama la bellezza

VIVERE IN UN’EMOZIONE

[Best_Wordpress_Gallery id=”863″ gal_title=”VIVERE-IN-UN-EMOZIONE”] Carattere ed emozione per questo chalet a Madonna di Campiglio dove la natura

GLAMOUR IN COSTA AZZURRA

[Best_Wordpress_Gallery id=”864″ gal_title=”GLAMOUR-COSTA-AZZURRA”] Un ambizioso progetto architettonico fa di questa villa sulla Costa Azzurra un piccolo

DENTRO LA STORIA

[Best_Wordpress_Gallery id=”865″ gal_title=”DENTRO-LA-STORIA”] Vivere nelle trame del passato con la bellezza e il comfort che solo

OLTRE L’INFINITO

[Best_Wordpress_Gallery id=”866″ gal_title=”OLTRE-INFINITO”] Incastonata nella roccia delle colline bergamasche, una villa si sviluppa su più livelli